Guida Fiscale Studio Commercialista e Tributario - Detrazione Irpef per bande, scuole e corsi per spese fino a 1.000 euro - Commercialista.it - Dott.ssa Franchi Francesca
Menu
  1. Il Network
  2. Fisco e Tributi
    1. abitazione principale
    2. ace (aiuti crescita economica)
    3. adempimenti fiscali
    4. affitti & locazioni
    5. alberghi - hotel - affittacamere - b&b
    6. appalti privati e pubblici
    7. apporti infruttiferi
    8. assegnazione azioni proprie
    9. assegnazioni al socio in natura
    10. assegnazione di beni immobili
    11. autovetture ed automezzi
    12. beni in uso ai soci
    13. cedolare secca
    14. cessione quote srl
    15. cloud
    16. compenso amministratore
    17. comunicazione beni ai soci
    18. conferimento
    19. contabilita' in outsourcing
    20. costi deducibili
    21. credito di imposta
    22. cubatura
    23. detrazioni ed incentivi
    24. dichiarazione
    25. dividendi
    26. domini internet o nomi a dominio
    27. dossier
    28. due diligence
    29. employee benefits
    30. errori in fattura
    31. escort
    32. fatture
    33. finanziamento all'amministratore
    34. fiscalità internazionale
    35. fonti di energia rinnovabili
    36. giochi d'azzardo
    37. guide e vademecum fiscali
    38. impairment test
    39. imposta di registro
    40. imposte saldi ed acconti
    41. imu
    42. indennità di trasferta
    43. interpelli agenzia entrate
    44. inventario
    45. irap
    46. iva imposta valore aggiunto
    47. ivie
    48. leasing
    49. legge di stabilita 2015
    50. manutenzioni
    51. marchio
    52. mediazione tributaria
    53. nuove attivita' ed agevolazioni
    54. obbligazioni nelle srl
    55. operazioni straordinarie
    56. parcella
    57. patent box
    58. perdite fiscali riportabilita'
    59. perdita sistematica
    60. permuta di immobili
    61. piano di risanamento aziendale
    62. prestiti a soci ed amministratori
    63. prima casa
    64. rateizzazioni
    65. ravvedimento operoso
    66. regime dei minimi
    67. rimanenze
    68. rimborso spese
    69. risarcimenti o indennita'
    70. risparmio energetico
    71. ristrutturazioni edilizie
    72. ristoranti e trattorie
    73. ritenute a titolo di acconto
    74. rivalutazione terreni edificabili
    75. rivalutazione immobili
    76. rivalutazione quote e partecipazioni
    77. royalty
    78. scadenze da monitorare
    79. servitù non aedificandi
    80. sigarette elettroniche
    81. societa' estere
    82. societa' tra professionisti
    83. spesometro
    84. srl a capitale ridotto
    85. srl ordinaria
    86. super ammortamento
    87. tassa di vidimazione annuale libri
    88. terreni
    89. yacht & catamarani
  3. Fisco e Contenzioso
  4. Fisco Sport e Non Profit
  5. Fisco ed Agricoltura
  6. Fisco Editoria TV
  7. Tax Credit
  8. Lavoro
  9. E-Commerce
  10. Dogana




Detrazione Irpef per bande, scuole e corsi per spese fino a 1.000 euro

Detrazione Irpef per bande, scuole e corsi per spese fino a 1.000 euro

Pubblichiamo la risposta ad un quesito che abbiamo ricevuto:

Detrazione Irpef per bande, scuole e corsi per spese fino a 1.000 euro

Detrazione Irpef per bande, scuole e corsi per spese fino a 1.000 euro


Pubblichiamo la risposta ad un quesito che abbiamo ricevuto:

“Gentile Dott. Franchi Francesca, mi rivolgo a lei per una piccola Consulenza per il pagamento in contanti preteso dalla Scuola di Musica. Noi si teme sulla validità delle stesse per la detrazione fiscale, venendo a mancare la tracciabilità dei pagamenti.

Gradirei un Suo cortese commento sull'argomento”

Risposta:

La Legge di Bilancio 2020 del 27 dicembre 2019, n°160 ha introdotto all'art 1 comma 347 una nuova detrazione fiscale del 19% sulle spese per l’iscrizione annuale e l’abbonamento dei ragazzi a conservatori o scuole di musica. Si prevede un possibile un risparmio dell’Irpef, ma per le spese sostenute dall’anno d’imposta 2021.

Chi ne ha diritto?

Si ha diritto ad una detrazione Irpef del 19%, per l’iscrizione annuale e l’abbonamento a conservatori, istituzioni riconosciute dall’AFAM (Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica) a cori, a bande e a scuole di musica per ragazzi che devono avere un’età compresa tra i 5 e i 18 anni.

In quale misura?

L’importo massimo a cui si applica la detrazione Irpef delle spese sostenute è di 1.000 euro.

Quali sono i requisiti?

Perché le famiglie possano beneficiarne è necessario che si verifichino le seguenti condizioni:

  • reddito complessivo non superiore a 36.000 euro;
  • i cori, le bande e le scuole di musica devono essere riconosciuti da una Pubblica Amministrazione oppure, per quanto riguarda le scuole devono essere iscritte nei registri regionali.

Bisogna, inoltre, fare una precisazione. Il 2020 ha visto anche la nascita di un Bonus musica, ma di tipo diverso: il Decreto Rilancio, la cui legge di conversione è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 19 luglio 2020, ha introdotto la possibilità per le famiglie di accedere a un contributo di 200 euro per sostenere le spese necessarie per lo studio della musica.

 

Divieto di pagamento in contanti 

Per quanto riguarda il secondo quesito che ci è stato sottoposto, il pagamento in contanti delle ricevute rilasciate dalla Scuola ci risulta ammissibile ai fini della detrazione Irpef, poiché, anche se non esplicitamente disposto, l'art. 1 comma 679 della Legge di Bilancio 2020 n° 160 sancisce l'obbligo di pagamenti tracciabili come vincolo per la detrazione delle spese dai redditi per tutti gli oneri previsti dall'art. 15 della Legge del testo Unico delle Imposte (TUIR), nel quale figurano le spese sostenute per la Scuola di musica.

In particolare, è previsto espressamente che, ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, la detrazione dall'imposta lorda nella misura del 19% degli oneri previsti nell’art. 15 TUIR, spetta a condizione che l'onere sia sostenuto tramite versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento tracciabili.

Eccezione

Secondo lo stesso art. 1 comma 679 sono previste delle eccezioni, difatti restano espressamente escluse dalla suddetta misura preclusiva le spese per l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici, nonché le prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale. Di conseguenza per queste particolari tipologie di spese che danno diritto alle detrazioni IRPEF, resta dunque ferma la possibilità di pagare in contanti, senza perdere il conseguente bonus fiscale correlato.

 

 

Stampa
Categorie: FISCO E TRIBUTI
Vota questo articolo:
5.0

Dott.ssa Franchi FrancescaDott.ssa Franchi Francesca

Altri articoli di Dott.ssa Franchi Francesca

Contatta autore

Contatta autore

x



Recapiti e Contatti






Newsletter

Commercialista.it

il fisco facile per tutti

Le nostre Due Diligence

 
   
   
   
 
 
   
   
 
 

SEGUICI SUI SOCIAL

NEWSLETTER SIGNUP Subscribe

CONTATTI

Commercialista.it S.r.l. a socio unico

info@networkfiscale.com  

NUMERO VERDE  800.19.27.56

Capitale Sociale i.v. 10.000

Sede Legale Via Boezio 4c, Roma

Sede operativa per il Lazio,  Via Rocca di Papa n. 26, Albano Laziale  (Roma)

Sede operativa per la Sardegna, Via XX Settembre n. 7  e  9, Quartu Sant'Elena (Cagliari)   

C.F. & P.IVA 12059071006
Iscritta al Registro Imprese di Roma al n. 12059071006
Periodico telematico Reg. Tribunale di Velletri n. 11/2018

Periodico iscritto alla USPI


Direttore responsabile: Dott. Alessio Ferretti

www.networkfiscale.com     www.commercialista.it 

www.pareretributario.com    www.parerefiscale.com 

www.parerepenale.it         www.parereproveritate.com       

www.parerecivile.com        www.parerepenale.com

www.duediligence.it          www.parerelavoro.com

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2020 by Network Fiscale S.r.l. a socio unico p.i & c.f. 12059071006
Back To Top