6.9 C
Rome
sabato 13 Aprile 2024

Calcolo convenienza cedolare secca

La riforma Fornero, oltre alle novità in materia del lavoro, ha introdotto con decorrenza dal 1° gennaio 2013, ai sensi dell’articolo 4°, comma 74, l. 92/2012, l’abbattimento delle riduzione forfetaria sul reddito prodotto dalla locazione di immobili, ai fini IRPEF, riducendola dal 15% al 5%.
Evidenziamo che questo elemento, oltre ad incidere in maniera sensibile sulle dichiarazioni dei redditi di moltissime famiglie, sposta in maniera decida l’asse della bilancia a favore della cedolare secca.

CEDOLARE SECCA PIÙ CONVENIENTE NEL 2013

Dott. Alessio Ferretti - Data di Pubblicazione: 20/02/2013 - 142912 visualizzazioni.
CEDOLARE SECCA PIÙ CONVENIENTE NEL 2013

La Riforma Fornero, oltre alle novità  in materia del lavoro, ha introdotto con decorrenza dal 1° gennaio 2013, ai sensi dell’articolo 4°, comma 74, L. 92/2012, l’abbattimento delle riduzione forfetaria sul reddito prodotto dalla locazione di immobili, ai fini Irpef, riducendola dal 15% al 5%.

Cedolare Secca più conveniente nel 2013 causa abbassamento deduzione forfetaria sui redditi da immobili locati dal 15% al 5%

La Riforma Fornero, oltre alle novità  in materia del lavoro, ha introdotto con decorrenza dal 1° gennaio 2013, ai sensi dell’articolo 4°, comma 74, L. 92/2012, l’abbattimento delle riduzione forfetaria sul reddito prodotto dalla locazione di immobili, ai fini Irpef, riducendola dal 15% al 5%.

Evidenziamo che questo elemento, oltre ad incidere in maniera sensibile sulle dichiarazioni dei redditi di moltissime famiglie, sposta in maniera decida l’asse della bilancia a favore della Cedolare Secca, Di fatto più conveniente rispetto al 2012, poiché maggiormente penalizzante ad oggi risulta concedere in locazione un immobile (per una persona fisica non in regime di impresa) a tassazione ordinaria Irpef.

Resta valido l’apparato normativo inerente casistiche speciali, oltre alla norma sovrana in base alla quale il reddito da dichiarare è il maggiore tra quello catastale rivalutato e quello dei canoni ridotti forfetariamente.

 

irpef sui fabbricati locati

Elenco delle casistiche

anno di imposta

% riduzione forfetaria

Canone libero, immobile ubicato a Venezia, Burano, Murano e Giudecca

2012

25%

2013

25%

Canone convenzionato, immobile ubicato a  Venezia, Burano, Murano e Giudecca

2012

47,5%

2013

47,5%

Canone convenzionato, immobile ubicato in altri comune ad alta densità abitativa

2012

40,5%

2013

33,5%

immobile di interesse storico o artistico

2012

35%*

2013

35%*

Immobile locato in categoria residuale rispetto alle precedenti

2012

15%

2013

5%

*Nella interrogazione parlamentare  n. 5-08349/2012 è stato si è  sancito che l’ulteriore riduzione del 30% della base imponibile si applica anche nel caso di  locazione a canone convenzionato di immobile di interesse storico – artistico

 

 

Focus Approfondimenti