30 C
Rome
giovedì 13 Giugno 2024

Leasing

La lettera a) del comma 1 dell’articolo 4-bis del decreto-legge n. 16 del 2012 ha modificato il comma 2 dell’articolo 54 del tuir, prevedendo, in particolare, che “la deduzione dei canoni di locazione finanziaria di beni strumentali è ammessa per un periodo non inferiore alla metà del periodo di ammortamento (…)”.

Esercizio del diritto di riscatto: una guida completa

Valeria Ceccarelli - Data di Pubblicazione: 18/04/2024 - 3416 visualizzazioni.
Esercizio del diritto di riscatto: una guida completa

Il diritto di riscatto rappresenta una facoltà che può essere esercitata in diversi contesti legali e contrattuali, consentendo a una parte di riappropriarsi di un bene precedentemente venduto o trasferito sotto specifiche condizioni. Questo diritto è particolarmente rilevante in ambiti come il leasing immobiliare, agrario, e in alcuni casi specifici di vendite patrimoniali.

 

Definizione del Diritto di Riscatto

Il diritto di riscatto permette al detentore di questo diritto (riscattante) di riprendere la proprietà di un bene, pagando una somma predefinita, entro un termine concordato. Tale diritto è spesso stipulato nei contratti di vendita o leasing per garantire al venditore o locatore la possibilità di recuperare la proprietà venduta sotto determinate condizioni.

 

Contesti di Applicazione

  1. Leasing Immobiliare: Frequentemente, i contratti di leasing immobiliare includono una clausola di riscatto, che permette al locatario di acquistare la proprietà al termine del periodo di locazione.
  2. Vendita con Riserva di Riscatto: In taluni contratti di vendita, il venditore si riserva il diritto di riacquistare il bene entro un certo periodo, solitamente a un prezzo stabilito al momento della vendita originaria.
  3. Agricoltura: Nella vendita di terreni agricoli, il diritto di riscatto può essere riservato per permettere all’ex proprietario o ai suoi eredi di riacquistare il terreno in futuro.

 

Modalità di Esercizio del Diritto

L’esercizio del diritto di riscatto deve avvenire nel rispetto di specifiche procedure legali:

  • Notifica Formale: Il riscattante deve inviare una notifica formale al proprietario attuale, esprimendo la volontà di esercitare il diritto di riscatto.
  • Pagamento: Il pagamento del prezzo stabilito deve essere effettuato entro i termini concordati nel contratto originario.
  • Registrazione: La riacquisizione della proprietà deve essere formalmente registrata per garantire la legalità del trasferimento.

 

Vantaggi e Sfide

Vantaggi:

  • Protezione degli Interessi Originari: Il diritto di riscatto protegge l’interesse originario del venditore o locatore, permettendogli di recuperare la proprietà se le circostanze cambiano.
  • Flessibilità: Offre una forma di flessibilità finanziaria e operativa per il riscattante.

Sfide:

  • Complessità Contrattuale: La gestione di un contratto con diritto di riscatto richiede una precisa comprensione delle clausole e degli obblighi legali.
  • Conflitti Potenziali: L’esercizio del diritto di riscatto può portare a conflitti legali se non gestito correttamente, specialmente se il prezzo o le condizioni di riscatto non sono chiare o sono contestate.

 

Conclusioni

Il diritto di riscatto è uno strumento potente nella gestione di beni immobiliari e mobiliari, che offre sicurezza e opzioni tanto al venditore quanto all’acquirente in un contratto. Tuttavia, richiede una gestione attenta e una chiara comprensione delle implicazioni legali per evitare dispute e complicazioni. È consigliabile consultare un avvocato specializzato per navigare queste acque spesso complesse.

I vantaggi fiscali del Lease Back : uno strumento finanziario per conseguire risparmio lecito d'imposta

Guida giuridico-fiscale alle operazioni di Lease Back dei marchi d'impresa e collettivi e analisi della convenienza finanziaria, tributaria e contabile

  • Numero di Visualizzazioni: 40269
  • Commenti: 0
I vantaggi fiscali del Lease Back : uno strumento finanziario per conseguire risparmio lecito d'imposta
L'operazione complessa di Lease Back è connotata da una valenza sostanzialmente finanziaria, mediante la quale l’utilizzatore (Lessee) non mira esclusivamente ad ottenere in godimento un bene del quale era precedentemente proprietario, ma anche a ricevere una disponibilità immediata di ...

Lease - Back e monetizzazione alternativa del marchio collettivo: come trasformare immediatamente il vostro Brand in una quota di liquidità e lanciarlo sul mercato

Guida giuridico-fiscale alle operazioni di Lease Back dei marchi d'impresa e collettivi e analisi della convenienza finanziaria, tributaria e contabile

  • Numero di Visualizzazioni: 30154
  • Commenti: 0
Lease - Back e monetizzazione alternativa del marchio collettivo: come trasformare immediatamente il vostro Brand in una quota di liquidità e lanciarlo sul mercato
Un marchio collettivo (o anche un marchio d'impresa) può essere “monetizzato” con il Lease Back? Con questa guida operativa analizziamo come funziona la “locazione finanziaria di ritorno” di un Brand, i vantaggi economici e finanziari che ne derivano, come si conclude materialmente dal ...

CALCOLO LEASING FINANZIARIO E MUTUI, COME DETERMINARE IN MODO AUTONOMO LA RATA, GLI INTERESSI ED IL DEBITO COMPLESSIVO

CALCOLO LEASING FINANZIARIO E MUTUI, COME DETERMINARE IN MODO AUTONOMO LA RATA, GLI INTERESSI ED IL DEBITO COMPLESSIVO
Foglio di Calcolo Excel  veloce, intuitivo e semplice da usare per il  Calcolo inerente Leasing Finanziari e Mutui, per  determinare in modo autonomo la Rata, gli interessi ed il debito complessivo, nei piani di ammortamento chiamati francesi a capitalizzazione composta (la quasi totalità di ...

CESSIONE A TERZI DEL CONTRATTO DI LEASING

CESSIONE A TERZI DEL CONTRATTO DI LEASING
Come chiarito dalla circolare 3 maggio 1996, n. 108/E (risposta n. 6. 11), in caso di cessione del contratto di locazione finanziaria, il valore normale del bene, che costituisce sopravvenienza attiva ai sensi dell’articolo 88, comma 5, del TUIR, deve essere assunto al netto dei canoni relativi ...

Focus Approfondimenti