20.6 C
Rome
giovedì 13 Giugno 2024

La cessione di quote di Srl più semplice e conveniente? Quella dal commercialista! Guida alla procedura ed ai documenti per attivarla.

Non tutti sanno che con la L. 133/2008 per vendere e acquistare le quote di una Srl non è più obbligatorio rivolgersi al notaio ma è possibile affidare la stessa pratica, prima di competenza solo del primo, ad un professionista iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili, con un notevole risparmio e tempi ridotti! Ecco una guida alla procedura e ai documenti necessari per attivarla.

La cessione quote, disciplinata dagli artt. 2469-2470 del codice civile, oltre che da decreti e circolari, in sintesi:

è governata dal principio generale della libera trasferibilità sia inter vivos che mortis causa quindi la stessa è valida ed efficace tra le parti per effetto del semplice consenso, salva diversa disposizione dell’atto costitutivo che può limitarla;

è produttiva di effetti nei confronti della società a decorrere dal deposito del relativo atto nel registro delle imprese nella cui circoscrizione è stabilita la sede sociale;

è stata eliminata con la Legge 28 gennaio 2009, n. 2. La pubblicità interna con l’iscrizione nel libro dei soci;

nel caso di conflitto tra più acquirenti cioè quando la quota abbia formato oggetto di trasferimento a più soggetti, prevale l’iscrizione nel registro delle imprese effettuata per prima sempre che sussista la buona fede.

Cessione di quote senza notaio

Non tutti sanno che con la L. 133/2008 per vendere e acquistare le quote di una Srl non è più obbligatorio rivolgersi al notaio ma è possibile affidare la stessa pratica, prima di competenza solo del primo, ad un professionista iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili, con un notevole risparmio e tempi ridotti!

Pratica semplificata e costi più bassi

Trattasi di un’ottima opportunità per tutti coloro che finora hanno rinviato l’operazione perché consente di evitare di sobbarcarsi i maggiori oneri notarili correlati alla procedura e alla stipula dell’atto pubblico. Questa novità ha finora condotto ad un incremento visibile dei trasferimenti di quote societarie attraverso un abbattimento delle tariffe professionali.

Pratica

La procedura per la cessione di quote sociali detenute presso una Srl eseguita dal Dottore Commercialista è alternativa a quella tradizionale presso il Notaio, ai sensi dell’art. 36, co. 1 bis, Legge 133/2008, e richiede il possesso della firma digitale delle parti contraenti.

Accertamenti preliminari :

identità e capacità di agire delle parti nonché, nel caso di soggetti diversi dalle persone fisiche, i relativi poteri di rappresentanza;

regime patrimoniale coniugale del cedente;

diritto di proprietà in capo al cedente ;

assenza di eventuali diritti di terzi o di vincoli di Statuto che rendano l’atto inefficace o inopponibile; in particolare, è necessario controllare l’esistenza o meno di clausole di prelazione o gradimento e, se esistono, occorre reperire i documenti che attestino il nulla osta degli aventi diritto;

non contrarietà dell’atto al buon costume e all’ordine pubblico.

Documenti da produrre

copia del documento identità e codice fiscale delle parti;

copia dello statuto aggiornato e di (eventuali) patti parasociali;

visura aggiornata della società;

dichiarazione del regime patrimoniale coniugale delle Parti (in caso di comunione legale, documento e codice fiscale del coniuge);

eventuale dichiarazione di rinuncia alla prelazione da parte degli altri soci che non intervengono nella cessione delle quote.

Firma digitale

In base all’ art. 36, comma 1-bis, del D. L. 112/2008, per perfezionare la pratica occorre in primis la firma digitale (smart card o token usb) di tutti i soggetti coinvolti quindi sia del cedente (chi vende) che del cessionario (chi acquista).

Attenzione ai termini : Una volta convertito l’atto in pdf/A-1a e firmato digitalmente da tutti i soggetti coinvolti, si procede con la marcatura temporale (estensione. Pdf. M7m), per apporre data certa all’atto, dalla quale decorre:

il termine di 20 giorni per effettuare la registrazione in Entratel;

di 30 giorni per effettuare la pratica di Comunicazione Unica.

Per gestire in modo efficace ed efficiente la tua pratica di cessione di quote Srl e quindi per ottenere in tempi rapidi e a costi accessibili :

la redazione dell’atto di trasferimento delle quote;

la registrazione dello stesso presso l’Agenzia delle Entrate;

il deposito dell’atto registrato presso il Registro delle Imprese compentente;

non esitare a contattarci al numero verde 800. 19. 27. 52!

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli