22.8 C
Rome
giovedì 13 Giugno 2024

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI SOSTEGNO IMPRENDITORIA GIOVANILE – BANDO 2012

Fino al 31 dicembre 2012 possibile aderire al bando indetto dalla Camera di Commercio di Udine,  che sostiene l’imprenditoria giovanile nel territorio incentivi alle nuove imprese o alle PMI nate dopo i 1 gennaio 2011: i contributi sono utilizzabili per l’acquisto di impianti, macchinari, attrezzature, arredi, hardware, licenze software, ma anche per sostenere l’internazionalizzazione e l’acquisizione di consulenze tecniche finalizzate alla creazione di siti Web.  

Contributi e Finanziamenti Sostegno imprenditoria giovanile – bando 2012

Delibera Giunta Cciaa Udine 101 – 18 giugno 2012

Beneficiari
Sono soggetti finanziabili le micro, piccole e medie imprese, in qualsiasi forma costituite, a gestione prevalentemente “giovanile” che soddisfano i seguenti requisiti:

1.       Sono classificabili come micro, piccola e media impresa secondo la normativa comunitaria recepita a livello nazionale;

2.       Hanno sede e/o unità operativa destinataria dell’investimento nella provincia di Udine;

3.       Sono già costituite al momento della presentazione della domanda e iscritte al Registro imprese della Camera di Commercio, a far data dall’ 01/01/2011. Solo per le imprese individuali e le società di persone la presentazione della domanda può avvenire a seguito inoltro al Registro Imprese della Comunicazione Unica di cui all’art. 9 della Legge 40/2007, fermo restando che la domanda è considerata ammissibile solo a iscrizione avvenuta;

4.       sono attive (con comunicazione di inizio attività presso il Registro Imprese) entro due mesi dalla data della presentazione della domanda di contributo;

5.       sono in regola con il pagamento del diritto camerale, ove previsto;

6.       non sono soggette a procedure concorsuali, concordato preventivo, amministrazione controllata, gestione commissariale e non si trovino in stato di scioglimento e/o di liquidazione;

7.       sono in regola con il regime “de minimis”, come meglio precisato all’art. 3 ed appartengono ai settori di attività economica ammissibili ai sensi del presente bando. I settori di attività esclusi dal contributo sono indicati nell’ allegato A del presente bando;

8.       non presentano le caratteristiche di “p. M. I. In difficoltà” ai sensi della nozione fornita dalla Commissione europea con gli “Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà”, richiamata nel REG (CE) n. 1998/2006 (de minimis);

9.        possiedono una situazione di regolarità contributiva per quanto riguarda la correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi nei confronti di INPS e INAIL;

10. Rispettano, ai sensi dell’art. 73 della Legge Regionale 5 dicembre 2003, n. 18 la normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro;

11. Non sono destinatari di un ordine di recupero pendente a seguito di una decisione della Commissione Europea che dichiari l’aiuto ricevuto illegale ed incompatibile con il mercato comune;

12. Possiedono il requisito di “impresa giovanile”.

 

Per “giovanile “ si intende l’impresa individuale gestita esclusivamente da giovani tra i 18 e i 30 anni, la società di persone e la società cooperativa costituite in misura non inferiore al 60 per cento da giovani con un’età fino ai 30 anni, nonché la società di capitali le cui quote di partecipazione spettano in misura non inferiore ai 2/3 a giovani tra i 18 e i 30 anni e i cui organi di amministrazione sono costituiti per almeno 2/3 da giovani con un’età fino ai 30 anni.

Il requisito relativo all’età deve sussistere alla data di iscrizione al Registro delle Imprese ovvero della Comunicazione Unica per le imprese individuali e le società di persone.

 

Aree di applicazione

Provincia di Udine

 

Iniziative ammissibili

Sono agevolabili, attraverso la concessione di contributi, le spese sostenute per l’acquisizione di beni e servizi necessari alla realizzazione di progetti di investimento e sviluppo realizzati dalle PMI della provincia di Udine che presentano i requisiti di cui all’art. 4 del Bando.

Spese ammissibili

Sono ammesse spese per:

1.       acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature;

2.       spese di installazione, trasporto e collaudo di impianti, macchinari ed attrezzature;

3.       spese relative ad arredi, compreso il trasporto e il montaggio;

4.       l’acquisto di hardware e di licenze software comprese le spese di installazione;

5.       l’acquisizione di consulenze per la creazione di un sito web , con esclusione dei canoni;

6.       spese notarili per l’avvio dell’impresa, con riferimento unicamente all’onorario;

7.       l’acquisizione di consulenze finalizzate all’avvio di attività d’impresa, fino ad un massimo pari al 15% del totale di progetto;

8.       costi per partecipazione a fiere, esposizioni, manifestazioni economiche, limitatamente alle spese per quota di iscrizione alla manifestazione, affitto della superficie espositiva, allestimento, assicurazione, trasporto e spedizione di prodotti e materiali;

9.       materiale illustrativo relativo all’attività aziendale;

10. L’acquisto di automezzi a condizione che gli stessi siano immatricolati come autocarri per il trasporto di materiale (categoria N1).

I beni oggetto degli investimenti inoltre, devono essere di nuova fabbricazione, ad eccezione di quelli compresi nel costo di rilevamento dell’attività preesistente Sono ammissibili anche le spese sostenute nel caso di acquisto di attività preesistente, limitatamente al valore relativo a impianti, attrezzature, arredi e macchinari, automezzi a condizione che gli stessi siano immatricolati come autocarri per il trasporto di materiale (categoria N1), hardware e licenze software da utilizzare per lo svolgimento dell’attività.

E’ esclusa l’ammissibilità delle spese per minuterie e beni deperibili nonchè per beni di uso promiscuo; sono comunque esclusi i beni di valore inferiore a 10,00 euro (iva esclusa).

Le spese per consulenze sono ammissibili a condizione che il consulente o la società di consulenza svolga un’attività professionale, risultante dalla visura camerale o da documentazione equipollente, coerente con le consulenze ammissibili di cui all’art 5 del bando.

 

Agevolazioni
L’intensità del contributo è pari al 70% della spesa ammissibile. L’importo minimo della spesa ammessa a contributo è pari a euro 5. 000,00.
L’importo massimo del contributo è pari a euro 10. 000,00. Il contributo concesso con il presente bando non è cumulabile con altri interventi agevolativi pubblici ottenuti per le stesse iniziative e le medesime spese.  Costituiscono eccezione i benefici accordati in regime de minimis dalla Camera di Commercio di Udine inerenti controgaranzie concesse dalla Camera di Commercio stessa, nonché le corrispondenti garanzie deliberate dai Consorzi Fidi in regime de minimis.

 

Scadenza
Le domande di contributo devono essere unicamente spedite a mezzo RACCOMANDATA A. R dal 01 agosto 2012 al 31 dicembre 2012.

Procedure
Le domande dovranno essere spedite esclusivamente tramite raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Udine, Ufficio Contributi, Via Morpurgo,4, 33100 UDINE. La data e l’ora di presentazione della domanda sono determinate dall’etichetta di affrancatura ed accettazione della raccomandata AR impressa dall’Ufficio Postale accettante.
Alle domande devono essere allegati:

1.       Relazione illustrativa dell’iniziativa (allegato 1)

2.       Preventivo analitico di spesa (allegato 2)

3.       Preventivi di spesa dei fornitori di beni e servizi Dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante i requisiti per la classificazione di microimpresa, piccola o media impresa (allegato 3)

I contributi sono assegnati secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande fino ad esaurimento dei fondi.

Il contributo verrà erogato sulla base del rendiconto presentato dall’impresa nel rispetto dei termini e delle modalità stabiliti nella comunicazione di concessione dell’incentivo.

 

  

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Dott. Alessio Ferretti

Tributarista Qualificato Lapet ai sensi della Legge 4/2013, referente di Networkfiscale.com, Commercialista.it, Commercialista.com, amministratore e consigliere in varie società. Dottore Commercialista ODCEC di Roma nr di iscrizione AA12304

Profilo completo e Articoli Dott. Alessio Ferretti

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli