30 C
Rome
giovedì 13 Giugno 2024

APS – ASD – SSD: IRAP NEGLI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

L’Irap (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) è un tributo dovuto da imprese e professionisti il cui gettito è attribuito alle Regioni per coprire le spese dell’assistenza sanitaria. Nelle associazioni culturali e sportive l’imposta è dovuta solo per gli introiti derivanti da attività di natura commerciale in regime 398 del 1991.  

IRAP negli enti sportivi dilettantistici ASD e SSD

L’Irap (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) è un tributo dovuto da imprese e professionisti il cui gettito è attribuito alle Regioni per coprire le spese dell’assistenza sanitaria. Nelle associazioni culturali e sportive l’imposta è dovuta solo per gli introiti derivanti da attività di natura commerciale in regime 398 del 1991.  

L’ente sportivo che ha sostenuto costi per personale dipendente e lavoratori autonomi occasionali,  ha l’obbligo di compilare ed inviare la dichiarazione Irap (Modello UNICO – Enti Non Commerciali) ai soli fini dell’imposta.  Le associazioni che svolgono attività istituzionale e commerciale, che hanno scelto il regime fiscale agevolato della Legge n. 398/1991, calcolano la base imponibile Irap sommando al reddito ottenuto ai fini Ires (applicando cioè il coefficiente di redditività del 3 per cento sui proventi commerciali conseguiti) i seguenti costi non deducibili ai fini Irap:

a) le retribuzioni pagate al personale dipendente e redditi assimilati;

b) i compensi erogati per prestazioni di lavoro autonomo non abituale;  

c) gli interessi passivi.  Una volta determinata la base imponibile, per determinare l’ammontare dell’Irap dovuta si applicherà la percentuale del 4,25 per cento (o altra aliquota prevista da legge regionale);

In particolare, non concorrono a determinare il valore della produzione, pertanto dovranno essere detratti dai proventi di natura commerciale:

a) i contributi per le assicurazioni obbligatorie contro gli infortuni sul lavoro;         

b) le spese relative agli apprendisti, ai disabili e al personale assunto con contratti di formazione lavoro;     

c) i compensi, i premi, i rimborsi forfetari e le indennità di trasferta corrisposti a sportivi dilettanti.  

Il reddito imponibile e l’ammontare dell’imposta dovuta dovranno essere dichiarati presentando il Modello UNICO Enti Non Commerciali.  Le agevolazioni nel pagamento  dell’Irap consistono  essenzialmente  in deduzioni  dalla  base imponibile.

 

 

IRAP%20NEGLI%20ENTI%20SPORTIVI%20DILETTANTISTICI%20ASD%20E%20SSD. Png 

 Dottor Alessio Ferretti

Dott. Alessio Ferretti

 

per assisterti o collaborare con il tuo Consulente chiamaci al

NUMERO%20VERDE. Png? Ver=2016-04-17-165008-940

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Dott. Alessio Ferretti

Tributarista Qualificato Lapet ai sensi della Legge 4/2013, referente di Networkfiscale.com, Commercialista.it, Commercialista.com, amministratore e consigliere in varie società. Dottore Commercialista ODCEC di Roma nr di iscrizione AA12304

Profilo completo e Articoli Dott. Alessio Ferretti

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli