Misure temporanee per il sostegno alla liquidità delle imprese...
Menu
  1. Il Network
  2. Fisco e Tributi
    1. abitazione principale
    2. ace (aiuti crescita economica)
    3. adempimenti fiscali
    4. affitti & locazioni
    5. alberghi - hotel - affittacamere - b&b
    6. appalti privati e pubblici
    7. apporti infruttiferi
    8. assegnazione azioni proprie
    9. assegnazioni al socio in natura
    10. assegnazione di beni immobili
    11. autovetture ed automezzi
    12. beni in uso ai soci
    13. cedolare secca
    14. cessione quote srl
    15. cloud
    16. compenso amministratore
    17. comunicazione beni ai soci
    18. conferimento
    19. contabilita' in outsourcing
    20. costi deducibili
    21. credito di imposta
    22. cubatura
    23. detrazioni ed incentivi
    24. dichiarazione
    25. dividendi
    26. domini internet o nomi a dominio
    27. dossier
    28. due diligence
    29. employee benefits
    30. errori in fattura
    31. escort
    32. fatture
    33. finanziamento all'amministratore
    34. fiscalità internazionale
    35. fonti di energia rinnovabili
    36. giochi d'azzardo
    37. guide e vademecum fiscali
    38. impairment test
    39. imposta di registro
    40. imposte saldi ed acconti
    41. imu
    42. indennità di trasferta
    43. interpelli agenzia entrate
    44. inventario
    45. irap
    46. iva imposta valore aggiunto
    47. ivie
    48. leasing
    49. legge di stabilita 2015
    50. manutenzioni
    51. marchio
    52. mediazione tributaria
    53. nuove attivita' ed agevolazioni
    54. obbligazioni nelle srl
    55. operazioni straordinarie
    56. parcella
    57. patent box
    58. perdite fiscali riportabilita'
    59. perdita sistematica
    60. permuta di immobili
    61. piano di risanamento aziendale
    62. prestiti a soci ed amministratori
    63. prima casa
    64. rateizzazioni
    65. ravvedimento operoso
    66. regime dei minimi
    67. rimanenze
    68. rimborso spese
    69. risarcimenti o indennita'
    70. risparmio energetico
    71. ristrutturazioni edilizie
    72. ristoranti e trattorie
    73. ritenute a titolo di acconto
    74. rivalutazione terreni edificabili
    75. rivalutazione immobili
    76. rivalutazione quote e partecipazioni
    77. royalty
    78. scadenze da monitorare
    79. servitù non aedificandi
    80. sigarette elettroniche
    81. societa' estere
    82. societa' tra professionisti
    83. spesometro
    84. srl a capitale ridotto
    85. srl ordinaria
    86. super ammortamento
    87. tassa di vidimazione annuale libri
    88. terreni
    89. yacht & catamarani
  3. Fisco e Contenzioso
  4. Fisco Sport e Non Profit
  5. Fisco ed Agricoltura
  6. Fisco Editoria TV
  7. Tax Credit
  8. Lavoro
  9. E-Commerce
  10. Dogana




Focus

💰 DECRETO LIQUIDITA’ 06042020: IL TESTO DEFINITIVO CON GLI AIUTI ALLE AZIENDE PER FRONTEGGIARE LA CRISI! 💰

Misure temporanee per il sostegno alla liquidità delle imprese...

💰 DECRETO LIQUIDITA’ 06042020: IL TESTO DEFINITIVO CON GLI  AIUTI ALLE AZIENDE PER FRONTEGGIARE LA CRISI! 💰

DECRETO LIQUIDITA’: AIUTI ALLE AZIENDE PER FRONTEGGIARE LA CRISI!

Misure temporanee per il sostegno alla liquidità delle imprese...

E’ stato approvato, il 6 aprile, dal consiglio dei Ministri, il Decreto Liquidità.

Questo Decreto, approvato per fronteggiare la grave emergenza in atto, presenta norme a sostegno della liquidità delle imprese fortemente colpite dalla crisi epidemiologica da Coronavirus.

Al fine di assicurare quanto prima il sostegno alle imprese, garantendo liquidità, il Decreto prevede:

Prestiti garantiti dallo Stato:

Sace SPA, posseduta da Cassa Depositi e Prestiti sarà autorizzata a concedere, fino al 31 dicembre 2020, garanzie, in conformità con la normativa europea in tema di aiuto di Stato e nel rispetto delle condizioni previste, in favore di banche e istituzioni finanziarie per il rilascio di finanziamenti sotto qualsiasi forma alle imprese con sede in Italia, colpite dall'epidemia Covid-19.

L’importo complessivo massimo è di 200 miliardi di euro, di cui almeno 30 miliardi saranno destinati a supporto di piccole e medie imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti titolari di partita Iva, che abbiano pienamente utilizzato la loro capacità di accesso al Fondo di Garanzia PMI.

La dotazione del Fondo di Garanzia PMI verrà potenziata e salirà a 7 miliardi.

Le suddette garanzie verranno rilasciate alle seguenti condizioni:

1)    la garanzia è rilasciata entro il 31 dicembre 2020, per finanziamenti di durata non superiore a 6 anni, con la possibilità per le imprese di avvalersi di un preammortamento di durata fino a 24 mesi;

2)    al 31 dicembre 2019 l’impresa beneficiaria non rientrava nella categoria delle imprese in difficoltà ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione, del 17 giugno 2014, e alla data del 29 febbraio 2020 non risultava presente tra le esposizioni deteriorate della banca, come definite ai sensi della normativa europea;

3)    l’importo del prestito assistito da garanzia non è superiore al maggiore tra i seguenti elementi:

-      25% del fatturato annuo dell'impresa relativi al 2019, come risultante dal bilancio approvato ovvero dai dati certificati se l’impresa non ha ancora approvato il bilancio,

-      il doppio dei costi del personale dell’impresa relativi al 2019, come risultanti dall’ultimo bilancio ovvero dai dati certificati se l’impresa non ha ancora approvato il bilancio; qualora l’impresa abbia iniziato la propria attività successivamente al 31 dicembre 2018, si fa riferimento ai costi del personale attesi per i primi due anni di attività, come documentato e attestato dal rappresentante legale dell’impresa.

4)    la garanzia, copre:

-      90% dell’importo del finanziamento per imprese con meno di 5000 dipendenti in Italia e valore del fatturato fino a 1,5 miliardi di euro;

-      80% dell’importo del finanziamento per imprese con valore del fatturato tra 1,5 miliardi e 5 miliardi di euro o con più di 5000 dipendenti in Italia;

-      70% per le imprese con valore del fatturato superiore a 5 miliardi.

 Le suddette percentuali si applicano sull’importo residuo dovuto, in caso di ammortamento progressivo del finanziamento


Per i prestiti fino a 800 mila euro la garanzia è al 100% ma con una valutazione della solvibilità.

Per i prestiti fino a 5 milioni di euro la garanzia sarà al 90%, potendo arrivare al 100%, con la controgaranzia di Confidi ed una valutazione che tiene conto della situazione pre-crisi.

La garanzia al 90% non esonera comunque le banche dalla procedura di verifica della solvibilità rischiando di ritardare l’erogazione del prestito.

Per i prestiti a partite iva e piccole imprese la garanzia sarà al 100% per prestiti fino a 25 mila euro senza valutazione del mero credito.


Rinvio delle tasse e adempimenti fiscali:

-      Sospensione fino al 30 maggio dei versamenti fiscali e contributivi, per imprese, autonomi e professionisti con ricavi o compensi non superiori a 50 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente a quello in corso e che hanno subito una riduzione dei ricavi o compensi per almeno il 33% nel mese di marzo 2020 rispetto a marzo 2019 e nel mese di aprile 2020 rispetto ad aprile 2019.

-      Sospensione fino al 30 maggio dei versamenti fiscali e contributivi, per imprese, autonomi e professionisti con ricavi o compensi superiori a 50 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente a quello in corso e che abbiano registrato una diminuzione dei ricavi o compensi per almeno il 50% nel mese di marzo 2020 rispetto a marzo 2019 e nel mese di aprile 2020 rispetto ad aprile 2019

I versamenti sospesi andranno effettuati, senza applicazione di interessi o sanzioni, in unica soluzione entro il 30 giugno o mediante rateizzazione fino ad un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal medesimo mese di giugno 2020.

           -       Sospensione degli adempimenti fiscali.


I documenti di regolarità fiscale emessi nel mese di febbraio 2020 avranno validità fino al 30 giugno 2020.

 

Rimodulazione dei requisiti per ottenere il bonus prima casa:

I seguenti requisiti sono sospesi dal 23 febbraio al 31 dicembre 2020:

1)    decadenza se non si sposta la residenza entro 18 mesi

2)    decadenza se non si riacquista entro un anno in caso di vendita prima dei 5 anni dal primo acquisto.

Le suddette condizioni torneranno in vigore dal 1 gennaio 2021


Dichiarazione dei redditi:

La dichiarazione dei redditi 730 potrà essere svolta a distanza tramite assistenza fiscale da remoto.

Le certificazioni uniche potranno essere consegnate entro il 30 aprile, senza sanzioni.

 

Golden Power:

Per difendere le imprese italiane, arriva un rafforzamento per un anno del Golden Power,

cioè le misure introdotte nel 2012 per bloccare la strada a scalate straniere su aziende italiane considerate strategiche.

 

Bonus 50% mascherine e sanificazioni:

Credito d’imposta attribuito, fino all’importo massimo di 20.000 euro, nella misura del 50% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2020 per chi effettua sanificazione di ambienti e strumenti di lavoro, compreso l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, acquisto e installazione di altri dispositivi di sicurezza per proteggere i lavoratori e garantire la distanza di sicurezza.

 

Per informazioni ed assistenza invia mail RISPARMIOLECITO@NETWORKFISCALE.COM

Documenti da scaricare

Stampa

Junior Consultant Silvia PiccaJunior Consultant Silvia Picca

Altri articoli di Junior Consultant Silvia Picca

Contatta autore

Contatta autore

x

Ultime notizie

💰 DECRETO LIQUIDITA’ 06042020: IL TESTO DEFINITIVO CON GLI AIUTI ALLE AZIENDE PER FRONTEGGIARE LA CRISI! 💰

Misure temporanee per il sostegno alla liquidità delle imprese...

💰 DECRETO LIQUIDITA’ 06042020: IL TESTO DEFINITIVO CON GLI  AIUTI ALLE AZIENDE PER FRONTEGGIARE LA CRISI! 💰

E’ stato approvato, il 6 aprile, dal consiglio dei Ministri, il Decreto Liquidità.

Questo Decreto, approvato per fronteggiare la grave emergenza in atto, presenta norme a sostegno della liquidità delle imprese fortemente colpite dalla crisi epidemiologica da Coronavirus.

Al fine di assicurare quanto prima il sostegno alle imprese, garantendo liquidità, il Decreto prevede:

Credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design

Per il periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019, per gli investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.0 e in altre attività innovative, è riconosciuto un credito d'imposta

Credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design

Il comma 198 della Legge di Bilancio 2020 spiega che:” Per il periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019, per gli investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.0 e in altre attività innovative, è riconosciuto un credito d'imposta”. La misura si pone l’obiettivo di stimolare la spesa privata in Ricerca, Sviluppo e Innovazione tecnologica per sostenere la competitività delle imprese e per favorirne i processi di transizione digitale nell'ambito dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale.

REGIONE BASILICATA: CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 70% PER L'ATTUAZIONE DI PIANI AZIENDALI DI SMART WORKING

In fase di attivazione bando per contributo a fondo perduto per Micro Imprese, Grandi Imprese e PMI

REGIONE BASILICATA: CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 70% PER L'ATTUAZIONE DI PIANI AZIENDALI DI SMART WORKING

La regione Basilicata si propone di rafforzare la competitività del sistema produttivo diffuso attraverso il sostegno ad investimenti innovativi in grado di promuoverne lo sviluppo tecnologico, migliorarne i processi ed i prodotti, aumentarne il livello di efficienza e di adattabilità al mercato. Per tale finalità si intende concedere aiuti nella forma di contributo a fondo perduto ai soggetti beneficiari che a far data dal 1° marzo 2020 e fino al 31 luglio 2020 hanno attivato o attiveranno interventi di smart working.

ACCREDITAMENTI

Come diventare un organo di certificazione e controllo autorizzato..

ACCREDITAMENTI

Il governo italiano, in applicazione del Regolamento europeo 765/2008, ha designato come Ente Unico nazionale di accreditamento “Accredia”.

L’accreditamento attesta la competenza, l’indipendenza e...

AGGREGAZIONI DI IMPRESA: CONSORZIO E JOINT VENTURE

L’unione fa la forza!

AGGREGAZIONI DI IMPRESA: CONSORZIO E JOINT VENTURE

Le aziende hanno alcune opportunità con cui possono unirsi in un gruppo; generalmente si fa riferimento a questi tipi di gruppi con il termine di aggregazione d’impresa, cioè accordi che possono essere instaurati tra più aziende e che permettono alle imprese di mettere in comune attività o risorse.

RSS

Recapiti e Contatti






Newsletter

Commercialista.it

il fisco facile per tutti

Le nostre Due Diligence

 
   
   
   
 
 
   
   
 
 

SEGUICI SUI SOCIAL

NEWSLETTER SIGNUP Subscribe

CONTATTI

Commercialista.it S.r.l. a socio unico

info@networkfiscale.com  

NUMERO VERDE  800.19.27.56

Capitale Sociale i.v. 10.000

Sede Legale Via Boezio 4c, Roma

Sede operativa per il Lazio,  Via Rocca di Papa n. 26, Albano Laziale  (Roma)

Sede operativa per la Sardegna, Via XX Settembre n. 7  e  9, Quartu Sant'Elena (Cagliari)   

C.F. & P.IVA 12059071006
Iscritta al Registro Imprese di Roma al n. 12059071006
Periodico telematico Reg. Tribunale di Velletri n. 11/2018

Periodico iscritto alla USPI


Direttore responsabile: Dott. Alessio Ferretti

www.networkfiscale.com     www.commercialista.it 

www.pareretributario.com    www.parerefiscale.com 

www.parerepenale.it         www.parereproveritate.com       

www.parerecivile.com        www.parerepenale.com

www.duediligence.it          www.parerelavoro.com

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2020 by Network Fiscale S.r.l. a socio unico p.i & c.f. 12059071006
Back To Top