Menu
  1. Il Network
  2. Fisco e Tributi
    1. abitazione principale
    2. ace (aiuti crescita economica)
    3. adempimenti fiscali
    4. affitti & locazioni
    5. alberghi - hotel - affittacamere - b&b
    6. appalti privati e pubblici
    7. apporti infruttiferi
    8. assegnazione azioni proprie
    9. assegnazioni al socio in natura
    10. assegnazione di beni immobili
    11. autovetture ed automezzi
    12. beni in uso ai soci
    13. cedolare secca
    14. cessione quote srl
    15. cloud
    16. compenso amministratore
    17. comunicazione beni ai soci
    18. conferimento
    19. contabilita' in outsourcing
    20. convenzioni contro doppie imposizioni
    21. costi deducibili
    22. credito di imposta
    23. cubatura
    24. detrazioni ed incentivi
    25. dichiarazione
    26. dividendi
    27. domini internet o nomi a dominio
    28. dossier
    29. due diligence
    30. employee benefits
    31. errori in fattura
    32. escort
    33. fatture
    34. finanziamento all'amministratore
    35. fonti di energia rinnovabili
    36. giochi d'azzardo
    37. guide e vademecum fiscali
    38. impairment test
    39. imposta di registro
    40. imposte saldi ed acconti
    41. imu
    42. indennità di trasferta
    43. interpelli agenzia entrate
    44. inventario
    45. irap
    46. iva imposta valore aggiunto
    47. ivie
    48. leasing
    49. legge di stabilita 2015
    50. manutenzioni
    51. marchio
    52. mediazione tributaria
    53. nuove attivita' ed agevolazioni
    54. obbligazioni nelle srl
    55. operazioni straordinarie
    56. parcella
    57. patent box
    58. perdite fiscali riportabilita'
    59. perdita sistematica
    60. permuta di immobili
    61. piano di risanamento aziendale
    62. prestiti a soci ed amministratori
    63. prima casa
    64. rateizzazioni
    65. ravvedimento operoso
    66. regime dei minimi
    67. rimanenze
    68. rimborso spese
    69. risarcimenti o indennita'
    70. risparmio energetico
    71. ristrutturazioni edilizie
    72. ristoranti e trattorie
    73. ritenute a titolo di acconto
    74. rivalutazione terreni edificabili
    75. rivalutazione immobili
    76. rivalutazione quote e partecipazioni
    77. royalty
    78. scadenze da monitorare
    79. servitù non aedificandi
    80. sigarette elettroniche
    81. societa' estere
    82. societa' tra professionisti
    83. spesometro
    84. srl a capitale ridotto
    85. srl ordinaria
    86. super ammortamento
    87. tassa di vidimazione annuale libri
    88. terreni
    89. yacht & catamarani
  3. Fisco e Contenzioso
  4. Fisco Sport e Non Profit
  5. Fisco ed Agricoltura
  6. Fisco Editoria TV
  7. Tax Credit
  8. Lavoro
  9. E-Commerce
  10. Dogana




Focus

Società tra professionisti (StP) 2017: come avviare e fatturare correttamente

Guida fiscale-contabile società tra professionisti (Stp) 2017

Società tra professionisti (StP) 2017: come avviare e fatturare correttamente

La società tra professionisti (StP), disciplinata dalla Legge di Stabilità 2012 (L. 183/2011), dalla  27/2012 e dal DM 34/2013, costituisce una formula strutturata e più flessibile rispetto al classico prototipo dello studio associato, consentendo di aggregare sia soci iscritti a Organi professionali diversi, sia quelli non iscritti affatto (purché il loro contributo sia riservato esclusivamente a prestazioni tecniche o investimenti), sia quelli iscritti a professioni protette sia non protette, ed è possibile scegliere, quanto alla specifica forma giuridica  tra  società di persone, di capitali o cooperative (almeno tre soci).

In particolare, se si opta per la start up innovativa, l’esercizio esclusivo dell’attività professionale dei soci deve riguardare sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. E’possibile utilizzare questo modello anche per professioni che rientrano nel sistema ordinistico di quelle protette o sanitarie (medico chirurgo, veterinario, levatore, assistente sanitario visitatore o infermiere professionale, fisioterapista, massoterapista, psicologo) e di maestro di sci.

Attenzione: la StP relativa alla professione forense non può essere costituita da soci non avvocati e troveranno applicazione in tal caso le disposizioni contenute nel d.lgs. n.96/2001, in base al quale le società tra avvocati possono costituirsi solo come società regolate dalle norme sulle società in nome collettivo e con attività esclusiva di avvocato.

Step per avviare

1) Stipula dell'atto costitutivo della StP secondo le modalità previste dal libro V, titoli V e VI del codice civile per la forma societaria prescelta;

2) domanda di iscrizione al Registro Imprese nella Sezione Ordinaria per la società e Sezione Speciale STP;

3) domanda di iscrizione nella Sezione Speciale dell'Albo di riferimento, verifiche e successiva delibera di accettazione, pubblicazione dati nella Sezione Speciale dell'Albo professionale;

4) annotazione dell'iscrizione nel Registro delle Imprese.

Registri ed albi

In base all’articolo 7, D.M. 34/2013 per le StP sussiste l’obbligo di iscrizione nelle sezioni speciali istituite presso i Registri delle imprese (con una sezione separata per le società di avvocati) e dell’Albo/ Registro dell’Ordine/Collegio professionale al quale sono iscritti i soci professionisti. In caso di StP multidisciplinare è necessaria l’iscrizione nella sezione speciale dell’Albo o Registro dell’attività prevalente.

N.B. Se alla StP viene conferito un incarico professionale, la società deve garantire per iscritto che solo i soci competenti, secondo quanto stabilito dai propri ordini, debbano occuparsene, comunicandolo al cliente, il quale potrà anche scegliere personalmente i soci che dovranno seguire il suo incarico.

Attenzione: Per le StP multidisciplinari si consiglia di evitare di inserire nell’atto costitutivo un’attività professionale prevalente, ma iscrivere la StPa tutti gli albi di appartenenza dei soci per prevenire il verificarsi di anomalie con ripercussioni sulla responsabilità, sebbene in tal caso opererà l’assoggettamento a diversi regimi fiscali.

Trattamento fiscale-contabile StP

Alle società tra professionisti si applica lo stesso regime fiscale e previdenziale previsto per gli studi individuali e associazioni professionali:

a) per le Stp di capitali il reddito viene qualificato come autonomo ex articolo 53, D.P.R. 917/1986, con la differenza che queste società di capitali (ma anche di persone) sono assoggettate al pagamento IRAP;

b) compensi delle StP vanno assoggettati alla ritenuta d’acconto del 20%, con l’applicazione in fattura del 4% derivante dal contributo integrativo a carico del cliente da versare alla Cassa di previdenza;

N.B. tuttavia l’Agenzia delle Entrate ha precisato che le società tra professionisti, producono reddito di impresa ex articoli  6, ultimo comma, e 81 del TUIR, se trattasi di società di persone non semplici, società di capitali e dagli enti commerciali. Ciò determina l'applicazione del principio di competenza (in luogo di quello di cassa) e il non assoggettamento alla ritenuta d'acconto di cui all'articolo 25 del Dpr 600/73 dei compensi relativi alle prestazioni rese; il Decreto Legislativo di semplificazione fiscale invece prevede che alle società tra professionisti debba applicarsi il regime delle associazioni senza personalità giuridica costituite per l’esercizio associato di arti e professioni di cui all’art. 5 del TUIR.

Attenzione: per scoprire la fatturazione corretta per le società di ingegneria leggete la nostra divulgazione dedicata!

c) la tassazione degli utili è analoga a quella prevista per gli studi associati (il trattamento fiscale delle Stp è equiparabile a quello delle associazioni tra professionisti);

d) quanto all’assoggettabilità a fallimento delle StP, la stessa non risulta normata ma i CdL hanno ritenuto che, non trattandosi di impresa commerciale, la StP può accedere all’istituto della composizione della crisi da sovraindebitamento, regolamentata dalla L. 3/2012, a sua volta modificata dal D.L. 179/2012.

N.B. Risulta in tutti i casi obbligatoria la stipula di polizza di assicurazione per la copertura dei rischi derivanti dalla responsabilità civile per i danni causati ai clienti dai singoli soci professionisti nell’esercizio dell’attività professionale è obbligatoria.


Per avviare con successo la vostra Società tra professionisti o il vostro studio professionale e ricevere assistenza contabile in Cloud in tutta Italia e assistenza contrattualecliccate qui, vi ricontatteremo entro 8 ore lavorative! 

per chiedere assistenza customizzata sul miglior regime fiscale applicabile, registrare un marchio d’impresa o collettivo oppure valutare la vostra aziendacliccate qui per ottenere un preventivo su misura!

oppure

chiedeteci subito un parere cliccando qui!

PER URGENZE

chiamateci al NUMERO VERDE 800.19.27.52!

riceverete assistenza tributaria specializzata in tutta serenità e con la massima professionalità e cortesia!

Print
Avv. Giorgia Ardia

Avv. Giorgia ArdiaAvv. Giorgia Ardia

Legal Manager & Fiscal Editor presso Network Fiscale Srl a socio unico

Other posts by Avv. Giorgia Ardia

Full biography

Full biography

Titolo di avvocato

Qualifica professionale operatrice fiscale- tributaria

Formazione presso Diritto e Scienza Srl IQ

Scuola di Formazione Giuridica Avanzata

x
Contact author

Name:
Email:
Subject:
Company:
City:
Telephone:
Mobile:
Website:
Message:
x

Notizie Fiscali

Società tra professionisti (StP) 2017: come avviare e fatturare correttamente

Guida fiscale-contabile società tra professionisti (Stp) 2017

Società tra professionisti (StP) 2017: come avviare e fatturare correttamente

Avete in mente di costituire una società tra professionisti? Ecco per voi la guida pratica per avviare con successo la vostra attività, orientarvi sul trattamento fiscale-contabile applicabile e fatturare correttamente!

S.R.L. TRA PROFESSIONISTI: SOCIETÀ DI INGEGNERIA NON PUÒ EMETTERE FATTURA CON RITENUTA DI ACCONTO

Quesito:     Il sig. Alfa, libero professionista, ha dichiarato di aver ricevuto una fattura da una società di ingegneria, costituita sotto forma di S.r.l., relativamente a prestazioni di servizio dallo stesso ricevute, con contestuale richiesta - da parte della predetta società - dell'applicazione della ritenuta d'acconto ai sensi dell'art. 25 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600. L'istante chiede di conoscere il parere dell'Agenzia in ordine alla predetta richiesta di applicazione della ritenuta d'acconto?

RSS

Recapiti e Contatti







Newsletter

Commercialista.it

il fisco facile per tutti

Le nostre Due Diligence

 
   
   
   
 
 
   
   
 
 

SEGUICI SUI SOCIAL

NEWSLETTER SIGNUP Subscribe

CONTATTI

Network Fiscale S.r.l. a socio unico

info@networkfiscale.com  

NUMERO VERDE  800.19.27.56

Capitale Sociale i.v. 10.000

Sede Legale Via Boezio 4c, Roma

Sede operativa per il Lazio,  Via Rocca di Papa n. 26, Albano Laziale  (Roma)

Sede operativa per la Sardegna, Via XX Settembre n. 7  e  9, Quartu Sant'Elena (Cagliari)   

C.F. & P.IVA 12059071006
Iscritta al Registro Imprese di Roma al n. 12059071006
Periodico telematico Reg. Tribunale di Velletri n. 11/2018

Periodico iscritto alla USPI


Direttore responsabile: Dott. Alessio Ferretti

www.networkfiscale.com     www.commercialista.it 

www.pareretributario.com    www.parerefiscale.com 

www.parerepenale.it         www.parereproveritate.com       

www.parerecivile.com        www.parerepenale.com

www.duediligence.it          www.parerelavoro.com

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2018 by Network Fiscale S.r.l. a socio unico p.i & c.f. 12059071006
Back To Top