25.8 C
Rome
giovedì 13 Giugno 2024

Rimborsi IVA semplificati 2017 anche sopra i 30.000 €: come fare per ottenerli?

Con questa guida operativa chiariamo quali sono dal 2017 le modalità semplificate, così come specificate dal comunicato direttoriale dell’Agenzia delle Entrate del 28 marzo 2017, per ottenere i rimborsi IVA o utilizzarli in compensazione, differenziandole a seconda che si tratti di importi al di sotto o al di sopra di € 30. 000, con le istruzioni pratiche necessarie per non incorrere in errori.

Semplificazioni rimborsi/utilizzo in compensazione IVA 2017

Con il provvedimento direttoriale n°59279 datato 28 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate, recependo le modifiche in punto di semplificazioni degli adempimenti per i contribuenti IVA, introdotte dal Dl n°193/2016, ha annunciato che l’erogazione dei rimborsi IVA avverrà, previa rituale richiesta, senza necessità di visti di conformità e garanzie, dunque senza particolari adempimenti, in caso di importi fino ad € 30. 000. Il provvedimento aggiorna altresì le istruzioni di compilazione del modello IVA TR alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati. Si precisa che la soglia del credito per le richieste di rimborso o utilizzo in compensazione del credito IVA senza essere sottoposti a particolari adempimenti è stata elevata da € 15. 000 ad € 30. 000 a decorrere dallo scorso 3 dicembre 2017 ma soltanto con il sopra citato comunicato la predetta procedura per le richieste di rimborso/utilizzo in compensazione del credito infrannuale è stata adeguata. E per gli importi sopra i 30. 000 € cosa occorre fare?

Esaminiamo quali sono le istruzioni operative per ottenere i rimborsi/utilizzo in compensazione IVA differenziandole a seconda che si tratti di importi al di sotto o al di sopra della soglia di € 30. 000, necessarie per non incorrere in errori!

A) Come ottenere rimborsi IVA fino a € 30. 000

L’importante novità per i contribuenti soggetti passivi IVA è la possibilità di ottenere i rimborsi annuali fino ad € 30. 000, presentando semplicemente la dichiarazione mentre per quelli relativi a periodi inferiori all’anno dovrà essere presentata soltanto l’istanza di rimborso con modello TR.

N. B.  Per approfondimenti su come compensare il credito con imposte e contributi in corso d’anno, leggete la divulgazione dedicata all’IVA trimestrale modello TR!

B) Come ottenere i rimborsi IVA oltre € 30. 000

Per i rimborsi di importo superiore ad € 30. 000 viene meno l’obbligo di garanzia e sarà sufficiente il visto di conformità o la sottoscrizione alternativa da parte dell’organo di controllo e la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, che contenga le informazioni relative alla solidità patrimoniale, alla continuità aziendale e alla regolarità dei versamenti contributivi.

N. B. E se il contribuente IVA presenti comunque la garanzia? In tal caso il contribuente non dovrà apporre il visto di conformità e presentare la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

Attenzione: la garanzia resta obbligatoria, nel caso di rimborsi superiori ai 30. 000 euro per:

1) i contribuenti che esercitano attività di impresa da meno di due anni, ad esclusione delle start up innovative;

2) per quelli che presentano la dichiarazione o l’istanza priva del visto di conformità o della sottoscrizione alternativa da parte dell’organo di controllo (o non presentano la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà);

3) per quelli che richiedono il rimborso dell’eccedenza detraibile risultante all’atto della cessazione dell’attività;

4) per i contribuenti considerati più “a rischio”, cioè quelli che nei due anni precedenti la richiesta di rimborso hanno ricevuto avvisi di accertamento o di rettifica, che evidenziano significativi scostamenti tra quanto accertato e quanto dichiarato.

In sintesi sarà possibile:

fino alla nuova soglia di € 30. 000, effettuare la richiesta di rimborso/utilizzo in compensazione del credito IVA infrannuale semplicemente presentando il Modello IVA TR, senza dover prestare garanzie o apporre il visto di conformità. La stessa soglia è applicabile, altresì, per la richiesta di rimborso/utilizzo in compensazione del credito IVA annuale, presentando soltanto la dichiarazione;

l’obbligo di garanzia scompare anche per i rimborsi di importo superiore ad € 30. 000 con le eccezioni sopra specificate.

Via libera quindi alle richieste di rimborso e utilizzo in compensazione del credito IVA infrannuale senza visto e garanzie per importi fino ad e 30. 000 ed entro alcuni limiti solo con visto per le somme eccedenti la predetta soglia, utilizzando il modello IVA TR aggiornato!

Siete imprese in regime di Split Payment? Scoprite come ottenere subito i vostri rimborsi IVA leggendo la divulgazione dedicata a come ottenere i rimborsi IVA prioritari “no limits”.

Per richiedere:

il servizio di compilazione modello TR rimborso/compensazione IVA;
un Checkup Fiscale;
un parere tributario in materia IVA;
una istanza di interpello all’Agenzia delle Entrate,

e ricevere assistenza tributaria specializzata nella massima serenità e con la massima efficienza ed efficacia, chiamaci subito al NUMERO VERDE 800. 19. 27. 52!

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli