13.6 C
Rome
sabato 17 Febbraio 2024

CONTRIBUTI ALL’EDILIZIA FINO A 50.000 EURO AD ALLOGGIO IN HOUSING SOCIALE DALLA REGIONE MARCHE

Il bando è finalizzato alla concessione di contributi per la realizzazione di interventi di housing sociale a canone concertato orientati verso una sperimentazione ispirata all’autosufficienza energetica ed alla sostenibilità ambientale. Il contributo regionale a fondo perduto concedibile al soggetto attuatore è pari al 20% del costo convenzionale degli alloggi e comunque non superiore ad euro 50. 000 per alloggio.  

Contributi all’edilizia fino a 50. 000 euro ad alloggio in Housing Sociale dalla Regione Marche

MODALITà E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE

Le domande, corredate della documentazione prevista, dovranno pervenire in plico chiuso recante la dicitura: “PROGRAMMA SPERIMENTALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE ENERGETICAMENTE AUTOSUFFICIENTE“ alla Regione Marche, P. F. Edilizia, via Palestro, 19 – 60125 Ancona entro il giorno 13 giugno 2013.

FINALITà
Il bando è finalizzato alla concessione di contributi per la realizzazione di interventi di housing sociale a canone concertato orientati verso una sperimentazione ispirata all’autosufficienza energetica ed alla sostenibilità ambientale. Il contributo regionale a fondo perduto concedibile al soggetto attuatore è pari al 20% del costo convenzionale degli alloggi e comunque non superiore ad euro 50. 000 per alloggio.   Sono previste inoltre risorse pari ad euro 70. 000 per la concessione di contributi per la certificazione energetica-ambientale ITACA Marche. Gli interventi saranno caratterizzati da modeste dimensioni, tali da rappresentare “prototipi riproducibili ed adattabili a diversi contesti locali”: edifici composti da un numero di alloggi compresi tra 6 e 12 con massimo tre piani fuori terra; saranno certificati in classe A ed al tempo stesso conseguiranno la certificazione energetica-ambientale ITACA Marche con punteggio 3, rappresentando di fatto i primi interventi co-finanziati ad utilizzare il protocollo ITACA completo al fine di ottenere la certificazione. Tra i criteri di valutazione che saranno utilizzati da una specifica commissione da istituire con atto regionale, si evidenzia: il contenimento del consumo di suolo, l’inserimento dell’edificio nel contesto sia dal punto di vista funzionale che formale, le caratteristiche architettoniche con particolare interesse per l’armonica integrazione dei dispositivi di captazione solare attiva e/o passiva, il grado di sostenibilità energetico-ambientale (punteggio globale Itaca-Marche), l’innovazione tecnologica e la riproducibilità-flessibilità dell’intervento.

 

RISORSE FINANZIARIE

 Per   l’attuazione   del   presente   programma   sperimentale   sono   disponibili   €   2. 755. 000,00   per   la concessione di contributi alla realizzazione degli interventi oggetto del bando. Ulteriori  €  70. 000,00  sono  previsti  per  servizi  di  monitoraggio,  verifica,  certificazione,  degli  interventi finanziati, compresa la convenzione da stipularsi con l’Università Politecnica delle Marche.   

 

SOGGETTI AMMISSIBILI 

Possono presentare proposte di intervento i seguenti soggetti:

·        L’ERAP MARCHE

·        Le Imprese di costruzione o loro consorzi

·        Le Cooperative edilizie d’abitazione o loro consorzi

·        I Consorzi e le persone giuridiche costituiti tra due o più soggetti indicati ai punti precedenti.

I  requisiti  richiesti  per  la  presentazione  della  proposta,  a  pena  di  esclusione  della  domanda,  sono  i seguenti:  

·        PER TUTTI: la Titolarità dell’area destinata alla edificazione: si dovrà dimostrare di disporre dell’area in uno dei modi  seguenti  : 

·        in  proprietà; 

·        a  seguito  di  contratto  preliminare  o  promessa  di  futura  vendita registrati, che ne prevedano l’acquisto entro dodici mesi dalla pubblicazione del presente bando;

·        a seguito  di  assegnazione  in  diritto  di  superficie  o  in  proprietà  da  parte  del  Comune  (L. 865/71, art. 35);  

·        PER LE COOPERATIVE EDILIZIE D’ABITAZIONE E LORO CONSORZI:   Essere  iscritte  all’Albo  Nazionale  delle  società  cooperative  edilizie  di  abitazione  e  loro  consorzi (art. 13 legge 59 del 31. 01. 1992);

·        Non  essere  in  stato  di  fallimento,  liquidazione  coatta  amministrativa,  concordato  preventivo, amministrazione  controllata,  né  essere  sottoposta  a  procedure  per  la  dichiarazione  di  una  delle predette situazioni;

·        Non essere nella condizione in cui ricorrano le cause di divieto e sospensione di cui all’art. 67 del D. Lgs 6. 09. 2011 n. 159;

·        Avere la facoltà statutaria di locare/assegnare in godimento gli alloggi realizzati;    Avere l’ultimo bilancio in pareggio o in attivo;  PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONE E LORO CONSORZI

·        Essere in possesso di attestazione S. O. A. Per classifica e/o categoria adeguata e per un importo almeno pari al costo totale dell’intervento;

·        Non  essere  in  stato  di  fallimento,  liquidazione  coatta  amministrativa,  concordato  preventivo, amministrazione  controllata,  né  essere  sottoposta  a  procedure  per  la  dichiarazione  di  una  delle predette situazioni;

·        Non essere nella condizione in cui ricorrano le cause di divieto e sospensione di cui all’art. 67 del D. Lgs 6. 09. 2011 n. 159;    Avere l’ultimo bilancio in pareggio o in attivo;  I  proponenti  privati  devono  impegnarsi  ad  appaltare  i  lavori  concernenti  l’intervento  proposto  ad imprese  che  detengano  attestazione  S. O. A.   per  classifica  e/o  categoria  adeguata  e  per  un  importo almeno pari al costo totale dell’intervento;  I  requisiti  del  soggetto  proponente  debbono  essere  dichiarati  al  momento  della  presentazione  della domanda, tramite autocertificazione redatta ai sensi del D. P. R. N. 445/2000; la verifica degli stessi sarà effettuata dalla  Regione  successivamente all’individuazione  delle  proposte  da finanziare  e solo per  i soggetti proponenti le proposte selezionate.    

 

MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE 

Ai fini  del  presente  bando  i  soggetti  che presentano  una proposta  di programma sperimentale sono definiti  “proponenti”. Ogni proposta di intervento deve essere sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto proponente e deve essere corredata dalla seguente documentazione (in due copie originali)

Effettua download del Bando

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Dott. Alessio Ferretti

Tributarista Qualificato Lapet ai sensi della Legge 4/2013, referente di Networkfiscale.com, Commercialista.it, Commercialista.com, amministratore e consigliere in varie società. Dottore Commercialista ODCEC di Roma nr di iscrizione AA12304

Profilo completo e Articoli Dott. Alessio Ferretti

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli