17.7 C
Rome
giovedì 15 Febbraio 2024

Comunicato stampa 18 giugno 2010 Inps: con Poseidone 2 continua la lotta all’evasione contributiva

Sono 150 mila i  liberi  professionisti  che  stanno  per  ricevere  una comunicazione dall’Inps come primo atto di  verifica  della  loro  posizione contributiva. Si tratta dell’avvio operativo di una delle attività  previste dal progetto “Poseidone 2”, l’operazione che, incrociando  i  dati  presenti negli  archivi  dell’Inps  e  le  dichiarazioni   dei   redditi   presentate all’Agenzia delle entrate,  con  gli  elenchi  di  Infocamere,  consente  la verifica delle posizioni previdenziali dei liberi professionisti e dei  soci di società non iscritti ad alcuna gestione previdenziale.

Programma Poseidone 2

Con  il  programma “Poseidone 2”, come anticipato nella circolare n. 23 del 16 febbraio scorso, l’Inps si propone di verificare nel 2010 le posizioni  di  almeno  120  mila professionisti e 450 mila soci di società.

“L’attività di contrasto all’evasione contributiva è uno  degli  impegni che l’Inps si è assunto con maggiore determinazione – commenta il presidente dell’Istituto, Antonio Mastrapasqua – dopo aver recuperato quasi 5  miliardi di euro lo scorso anno,  nel  corso  del  2010  contiamo  di  superare  i  6 miliardi. Un obiettivo ambizioso ma  perseguibile,  anche  grazie  ai  nuovi strumenti che ci mette a disposizione il decreto  legge  78  del  31  maggio scorso”.

“Poseidone  2”  è  il  proseguimento,  per  l’anno  in  corso,  di “Poseidone 1”, operazione sperimentale che ha portato nel 2009 oltre 20 mila nuovi iscritti all’Istituto (7 mila nella Gestione commercianti  e  13  mila nella Gestione separata).

I 150 mila professionisti – oggetto della prima fase di “Poseidone 2”  – sono stati individuati fra coloro che non risultano iscritti  alla  Gestione separata e che hanno dichiarato un reddito compreso fra i 5 mila e i 20 mila euro nel 2006, coloro che hanno avuto un reddito superiore ai  5  mila  euro nel 2004 e quelli che nel 2005 hanno dichiarato più di 5 mila euro. Istituto Nazionale Previdenza Sociale

Ha avuto inizio anche l’attività di verifica che si rivolge ai  soci  di società, per i quali viene  vagliata  attentamente  l’attività  svolta,  con l’accertamento del lavoro abitualmente compiuto  e  della  prevalenza  nello svolgimento dell’attività commerciale.

Dei circa 40 mila fino ad  oggi  controllati,  oltre  28  mila  soci  di società semplici, che hanno affermato nella  dichiarazione  dei  redditi  di svolgere attività prevalentemente commerciale, hanno  ricevuto  una  lettera che annuncia loro l’iscrizione all’Inps, operazione da  cui  si  attende  un recupero di circa 100 milioni di euro.

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Dott. Alessio Ferretti

Tributarista Qualificato Lapet ai sensi della Legge 4/2013, referente di Networkfiscale.com, Commercialista.it, Commercialista.com, amministratore e consigliere in varie società. Dottore Commercialista ODCEC di Roma nr di iscrizione AA12304

Profilo completo e Articoli Dott. Alessio Ferretti

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli