Menu
  1. Il Network
  2. Fisco e Tributi
    1. abitazione principale
    2. ace (aiuti crescita economica)
    3. adempimenti fiscali
    4. affitti & locazioni
    5. alberghi - hotel - affittacamere - b&b
    6. appalti privati e pubblici
    7. apporti infruttiferi
    8. assegnazione azioni proprie
    9. assegnazioni al socio in natura
    10. assegnazione di beni immobili
    11. autovetture ed automezzi
    12. beni in uso ai soci
    13. cedolare secca
    14. cessione quote srl
    15. cloud
    16. compenso amministratore
    17. comunicazione beni ai soci
    18. conferimento
    19. contabilita' in outsourcing
    20. convenzioni contro doppie imposizioni
    21. costi deducibili
    22. credito di imposta
    23. cubatura
    24. detrazioni ed incentivi
    25. dichiarazione
    26. dividendi
    27. domini internet o nomi a dominio
    28. dossier
    29. due diligence
    30. employee benefits
    31. errori in fattura
    32. escort
    33. fatture
    34. finanziamento all'amministratore
    35. fonti di energia rinnovabili
    36. giochi d'azzardo
    37. guide e vademecum fiscali
    38. impairment test
    39. imposta di registro
    40. imposte saldi ed acconti
    41. imu
    42. indennità di trasferta
    43. interpelli agenzia entrate
    44. inventario
    45. irap
    46. iva imposta valore aggiunto
    47. ivie
    48. leasing
    49. legge di stabilita 2015
    50. manutenzioni
    51. marchio
    52. mediazione tributaria
    53. nuove attivita' ed agevolazioni
    54. obbligazioni nelle srl
    55. operazioni straordinarie
    56. parcella
    57. patent box
    58. perdite fiscali riportabilita'
    59. perdita sistematica
    60. permuta di immobili
    61. piano di risanamento aziendale
    62. prestiti a soci ed amministratori
    63. prima casa
    64. rateizzazioni
    65. ravvedimento operoso
    66. regime dei minimi
    67. rimanenze
    68. rimborso spese
    69. risarcimenti o indennita'
    70. risparmio energetico
    71. ristrutturazioni edilizie
    72. ristoranti e trattorie
    73. ritenute a titolo di acconto
    74. rivalutazione terreni edificabili
    75. rivalutazione immobili
    76. rivalutazione quote e partecipazioni
    77. royalty
    78. scadenze da monitorare
    79. servitù non aedificandi
    80. sigarette elettroniche
    81. societa' estere
    82. societa' tra professionisti
    83. spesometro
    84. srl a capitale ridotto
    85. srl ordinaria
    86. super ammortamento
    87. tassa di vidimazione annuale libri
    88. terreni
    89. yacht & catamarani
  3. Fisco e Contenzioso
  4. Fisco Sport e Non Profit
  5. Fisco ed Agricoltura
  6. Fisco Editoria TV
  7. Tax Credit
  8. Lavoro
  9. E-Commerce
  10. Dogana




Focus

REDDITOMETRO: KO IL RECENTE D.M. 65648 DEL 24.12.2012 POICHÉ ILLEGITTIMO E LESIVO DEL DIRITTO ALLA RISERVATEZZA DEL CITTADINO

REDDITOMETRO: KO IL RECENTE D.M. 65648 DEL 24.12.2012 POICHÉ ILLEGITTIMO E LESIVO DEL DIRITTO ALLA RISERVATEZZA DEL CITTADINO

Redditometro: KO il recente D.M. 65648 del 24.12.2012 poiché illegittimo e lesivo del diritto alla riservatezza del cittadino

Premesso che anche se l’ordinanza del Tribunale di Napoli, sezione distaccata di Pozzuoli ha valenza solo ai fini del singolo caso giudicato, ci si attende comunque una eco a livello nazionale che metta sotto esame l’intero apparato su cui si fonda il sistema del redditometro.

 

Il Caso: Un pensionato ha sostenuto che attraverso il monitoraggio delle spese si possono conoscere anche gli aspetti più privati della vita del singolo cittadino, includendo anche le spese per cure mediche ledendo in tal modo il diritto alla riservatezza proprio di ogni cittadino.  E il redditometro finirebbe per passare al setaccio anche le spese per soggetti diversi dal contribuente.

 

Ragioni che il giudice ha ritenuto fondate costituendo così un precedente giurisprudenziale destinata a far discutere. Lo stesso magistrato ha anche ordinato la cancellazione dei dati acquisiti.  

 

Di fatto si è sancita l’illegittimità del recente D.M. 65648 del 24.12.2012, che ricordiamo amplia i poteri di accertamento ed acquisizione dei dati in capo alla Agenzia delle Entrate allo scopo di determinare in via induttiva il reddito reale del contribuente in base alla sua capacita di spese e “tenore di vita”.

Per il Giudice di Pozzuoli il dm in oggetto “è non solo illegittimo, ma radicalmente nullo ai sensi dell’articolo 21 septies Legge 241/1990 per carenza di potere e difetto assoluto di attribuzione in quanto emanato del tutto al di fuori del perimetro disegnato dalla normativa primaria (Articolo 38 DPR 600/73) dai suoi presupposti”.   In sintesi il DPR 600/73 Art. 38 non individua categorie di contribuenti, ma li  ripartisce limitatamente  per aree geografiche e numerosità del  nucleo familiare. Pertanto il decreto va ben oltre il disposto normativo e “non ha le spalle coperte”.

Per il giudice, viene leso il diritto alla riservatezza e la libertà di gestire il proprio denaro come meglio si crede, oltre che il diritto alla difesa (non potendo contestare e conoscere nel merito l’algoritmo segreto con  cui l’Agenzia fa valere le proprie presunzioni).

 

L’Agenzia delle Entrate ha dichiarato che impugnerà i la decisione del giudice. Ricorso che dovrà essere presentato in Cassazione. Per il momento l’ordinanza dispone che l’amministrazione finanziaria non può  intraprendere alcuna ricognizione o archiviazione e utilizzare i dati relativi a quanto previsto dall’articolo 38 4° e 5° comma del DPR 600/73.

 

Effettua download della ordinanza del Giudice di Napoli (Pozzuoli) sul KO del redditometro

 

 

 


 
 

PER RICHIEDERE ASSISTENZA SULLA GESTIONE DI AVVISI DI ACCERTAMENTO CONTATTACI

REDIGIAMO FAC SIMILI DI RICORSI PRONTI DA FIRMARE E SPEDIRE

SIAMO ESPERTI NEL GESTIRE LE FASI ANTE RICORSO, EVINTANDOLO, ED  OTTENTENDO SGRAVI PARZIALI E/O TOTALI.


CLICCA QUI

O CHIAMATE IL NUMERO VERDE 800.19.27.52


Print

Dott. Alessio FerrettiDott. Alessio Ferretti

Other posts by Dott. Alessio Ferretti

Contact author

Name:
Email:
Subject:
Company:
City:
Telephone:
Mobile:
Website:
Message:
x

Notizie Fiscali

REDDITOMETRO: KO IL RECENTE D.M. 65648 DEL 24.12.2012 POICHÉ ILLEGITTIMO E LESIVO DEL DIRITTO ALLA RISERVATEZZA DEL CITTADINO

Il Caso: Un pensionato ha sostenuto che attraverso il monitoraggio delle spese si possono conoscere anche gli aspetti più privati della vita del singolo cittadino, includendo anche le spese per cure mediche ledendo in tal modo il diritto alla riservatezza proprio di ogni cittadino.  E il redditometro finirebbe per passare al setaccio anche le spese per soggetti diversi dal contribuente.

RSS

Recapiti e Contatti







Newsletter

Commercialista.it

il fisco facile per tutti

Le nostre Due Diligence

 
   
   
   
 
 
   
   
 
 

Statistiche dei Visitatori

Free counters!

SEGUICI SUI SOCIAL

NEWSLETTER SIGNUP Subscribe

CONTATTI

Network Fiscale S.r.l. a socio unico

info@networkfiscale.com  

NUMERO VERDE  800.19.27.56

Capitale Sociale i.v. 10.000

Sede Legale Via Boezio 4c, Roma

Sede operativa per il Lazio,  Via Rocca di Papa n. 26, Albano Laziale  (Roma)

Sede operativa per la Sardegna, Via XX Settembre n. 7  e  9, Quartu Sant'Elena (Cagliari)   

C.F. & P.IVA 12059071006
Iscritta al Registro Imprese di Roma al n. 12059071006
Periodico telematico Reg. Tribunale di Velletri n. 11/2018

Periodico iscritto alla USPI


Direttore responsabile: Dott. Alessio Ferretti

www.networkfiscale.com     www.commercialista.it 

www.pareretributario.com    www.parerefiscale.com 

www.parerepenale.it         www.parereproveritate.com       

www.parerecivile.com        www.parerepenale.com

www.duediligence.it          www.parerelavoro.com

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2018 by Network Fiscale S.r.l. a socio unico p.i & c.f. 12059071006
Back To Top