In ambiti funzionali al processo di trasformazione tecnologica e digitale
Menu
  1. Il Network
  2. Fisco e Tributi
    1. abitazione principale
    2. ace (aiuti crescita economica)
    3. adempimenti fiscali
    4. affitti & locazioni
    5. alberghi - hotel - affittacamere - b&b
    6. appalti privati e pubblici
    7. apporti infruttiferi
    8. assegnazione azioni proprie
    9. assegnazioni al socio in natura
    10. assegnazione di beni immobili
    11. autovetture ed automezzi
    12. beni in uso ai soci
    13. cedolare secca
    14. cessione quote srl
    15. cloud
    16. compenso amministratore
    17. comunicazione beni ai soci
    18. conferimento
    19. contabilita' in outsourcing
    20. costi deducibili
    21. credito di imposta
    22. cubatura
    23. detrazioni ed incentivi
    24. dichiarazione
    25. dividendi
    26. domini internet o nomi a dominio
    27. dossier
    28. due diligence
    29. employee benefits
    30. errori in fattura
    31. escort
    32. fatture
    33. finanziamento all'amministratore
    34. fiscalità internazionale
    35. fonti di energia rinnovabili
    36. giochi d'azzardo
    37. guide e vademecum fiscali
    38. impairment test
    39. imposta di registro
    40. imposte saldi ed acconti
    41. imu
    42. indennità di trasferta
    43. interpelli agenzia entrate
    44. inventario
    45. irap
    46. iva imposta valore aggiunto
    47. ivie
    48. leasing
    49. legge di stabilita 2015
    50. manutenzioni
    51. marchio
    52. mediazione tributaria
    53. nuove attivita' ed agevolazioni
    54. obbligazioni nelle srl
    55. operazioni straordinarie
    56. parcella
    57. patent box
    58. perdite fiscali riportabilita'
    59. perdita sistematica
    60. permuta di immobili
    61. piano di risanamento aziendale
    62. prestiti a soci ed amministratori
    63. prima casa
    64. rateizzazioni
    65. ravvedimento operoso
    66. regime dei minimi
    67. rimanenze
    68. rimborso spese
    69. risarcimenti o indennita'
    70. risparmio energetico
    71. ristrutturazioni edilizie
    72. ristoranti e trattorie
    73. ritenute a titolo di acconto
    74. rivalutazione terreni edificabili
    75. rivalutazione immobili
    76. rivalutazione quote e partecipazioni
    77. royalty
    78. scadenze da monitorare
    79. servitù non aedificandi
    80. sigarette elettroniche
    81. societa' estere
    82. societa' tra professionisti
    83. spesometro
    84. srl a capitale ridotto
    85. srl ordinaria
    86. super ammortamento
    87. tassa di vidimazione annuale libri
    88. terreni
    89. yacht & catamarani
  3. Fisco e Contenzioso
  4. Fisco Sport e Non Profit
  5. Fisco ed Agricoltura
  6. Fisco Editoria TV
  7. Tax Credit
  8. Lavoro
  9. E-Commerce
  10. Dogana




Focus

TAX CREDIT PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE

In ambiti funzionali al processo di trasformazione tecnologica e digitale

TAX CREDIT PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE

TAX CREDIT PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE

In ambiti funzionali al processo di trasformazione tecnologica e digitale


DI COSA SI TRATTA?

La misura sostiene gli investimenti effettuati dalle imprese per la formazione del personale negli ambiti funzionali al processo di trasformazione tecnologica e digitale 4.0.

CHI PUO’ ACCEDERE AL CREDITO D’IMPOSTA?

Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, ivi incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dall’attività economica esercitata, dalla natura giuridica, dalle dimensioni, dal regime contabile e dalle modalità di determinazione del reddito ai fini fiscali.

Sono escluse le imprese in stato di liquidazione volontaria, fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo senza continuità aziendale, altra procedura concorsuale.

QUALI SONO LE TIPOLOGIE DI SPESE AMMESSE?

Sono ammissibili al credito d’imposta le attività di formazione finalizzate all’acquisizione o al consolidamento, da parte del personale dipendente dell’impresa, delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la realizzazione del processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese previsto dal “Piano nazionale Impresa 4.0”.

Costituiscono in particolare attività ammissibili al credito d’imposta le attività di formazione concernenti le seguenti tecnologie:

a) big data e analisi dei dati;

b) cloud e fog computing;

c) cyber security;

d) simulazione e sistemi cyber-fisici;

e) prototipazione rapida;

f) sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA);

g) robotica avanzata e collaborativa;

h) interfaccia uomo macchina;

i) manifattura additiva (o stampa tridimensionale);

l) internet delle cose e delle macchine;

m) integrazione digitale dei processi aziendali.

Si considerano ammissibili al credito d’imposta le sole spese relative al personale dipendente impegnato come discente nelle attività di formazione ammissibili, limitatamente al costo aziendale, riferito rispettivamente alle ore o alle giornate di formazione e le spese relative al personale dipendente, ordinariamente occupato in uno degli ambiti aziendali che partecipi in veste di docente o tutor alle attività di formazione ammissibili, nel limite del 30% della retribuzione complessiva annua spettante al dipendente.

ENTITA’ DELL’AGEVOLAZIONE

 

  • 50% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 300.000 per le piccole imprese;
  • 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 250.000 per le medie imprese;
  • 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di €. 250.000 le grandi imprese. 

 

La misura del credito d’imposta è aumentata per tutte le imprese, fermo restando i limiti massimi annuali, al 60% nel caso in cui i destinatari della formazione ammissibile rientrino nelle categorie dei lavoratori dipendenti svantaggiati o molto svantaggiati

SCADENZA DELLA DOMANDA

La domanda può essere presentata fino ad esaurimento dei fondi.

COME SI UTILIZZA IL TAX CREDIT?

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di sostenimento delle spese ammissibili, esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Il credito si applica alle spese di formazione sostenute nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019.

COME SI ACCEDE?

Le imprese che intendono fruire dell’agevolazione sono tenute ad effettuare una comunicazione, tramite apposito modello, al Ministero dello sviluppo economico.

La comunicazione è richiesta al solo fine di acquisire le informazioni necessarie per valutare l’andamento, la diffusione e l’efficacia delle misure agevolative.

Inoltre, sussistono obblighi di:

-      documentazione contabile certificata: l’effettivo sostenimento delle spese ammissibili e la corrispondenza delle stesse alla documentazione contabile predisposta dall’impresa devono risultare da apposita certificazione rilasciata dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti. Per le imprese non obbligate per legge alla revisione legale dei conti, l’apposita certificazione è rilasciata da un revisore legale dei conti o da una società di revisione legale dei conti, iscritti nella sezione A del registro di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39;

-      conservazione di una relazione che illustri le modalità organizzative e i contenuti delle attività di formazione svolte;

-     indicare i dati relativi al numero di ore e dei lavoratori che prendono parte alla formazione nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento delle spese ammissibili e in quello dei periodi successivi fino a quando se ne conclude l’utilizzo.


Per informazioni ed assistenza invia mail RISPARMIOLECITO@NETWORKFISCALE.COM

Stampa

Junior Consultant Silvia PiccaJunior Consultant Silvia Picca

Altri articoli di Junior Consultant Silvia Picca

Contatta autore

Contatta autore

x

Archivio Fiscale

TAX CREDIT PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE

In ambiti funzionali al processo di trasformazione tecnologica e digitale

TAX CREDIT PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE

DI COSA SI TRATTA?

La misura sostiene gli investimenti effettuati dalle imprese per la formazione del personale negli ambiti funzionali al processo di trasformazione tecnologica e digitale 4.0.

COVID-19: NORMATIVE SVOLGIMENTO DELLE ASSEMBLEE DI SOCIETA’

Analizziamo l’art. 106 del decreto Cura Italia

COVID-19: NORMATIVE SVOLGIMENTO DELLE ASSEMBLEE DI SOCIETA’

Data l’emergenza dovuta dalla crisi epidemiologica da Coronavirus, sono consentite, in tutti i casi possibili, nello svolgimento di riunioni, modalità di collegamento da remoto.

COME SOSPENDERE IL PAGAMENTO DELLE RATE DEL MUTUO? SCARICA IL FILE E SEGUI IL VIDEO SU YOUTUBE!

DECRETO CURA ITALIA: ATTUAZIONE DEL FONDO SOLIDARIETA’ MUTUI “PRIMA CASA” - Per lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e liberi professionisti

COME SOSPENDERE IL PAGAMENTO DELLE RATE DEL MUTUO? SCARICA IL FILE E SEGUI IL VIDEO SU YOUTUBE!

Il Fondo di solidarietà mutui “prima casa” noto anche come “Fondo Gasparrini” ed operativo dal 2013 è stato istituito con Legge n. 244 del 24/12/2007 presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, che all'art. 2, commi 475 e ss. ha previsto la possibilità per i titolari di un mutuo contratto per l'acquisto della prima casa, di beneficiare della sospensione del pagamento delle rate al verificarsi di situazioni di temporanea difficoltà che possono incidere negativamente sul reddito del nucleo familiare. 

MODELLO EAS: PROROGA AL 30 GIUGNO 2020

Adempimento per gli enti associativi non profit

MODELLO EAS: PROROGA AL 30 GIUGNO 2020

Al fine di fronteggiare la crisi epidemiologica da Covid-19, il Governo, con il Decreto “Cura Italia”, ai sensi dell’articolo 62, emana la sospensione degli adempimenti tributari:

EMERGENZA COVID-19: L’AFFITTO SI PAGA MA… C’E’ IL TAX CREDIT!

Credito d’imposta per botteghe e negozi

EMERGENZA COVID-19: L’AFFITTO SI PAGA MA… C’E’ IL TAX CREDIT!

Un’ulteriore misura adottata dal Governo per fronteggiare la crisi epidemiologica da Coronavirus e contenerne gli effetti negativi è l’inserimento di un nuovo credito d’imposta, disciplinato dall’art. 65 del decreto-legge Cura Italia.

RSS

Recapiti e Contatti






Newsletter

Commercialista.it

il fisco facile per tutti

Le nostre Due Diligence

 
   
   
   
 
 
   
   
 
 

SEGUICI SUI SOCIAL

NEWSLETTER SIGNUP Subscribe

CONTATTI

Network Fiscale S.r.l. a socio unico

info@networkfiscale.com  

NUMERO VERDE  800.19.27.56

Capitale Sociale i.v. 10.000

Sede Legale Via Boezio 4c, Roma

Sede operativa per il Lazio,  Via Rocca di Papa n. 26, Albano Laziale  (Roma)

Sede operativa per la Sardegna, Via XX Settembre n. 7  e  9, Quartu Sant'Elena (Cagliari)   

C.F. & P.IVA 12059071006
Iscritta al Registro Imprese di Roma al n. 12059071006
Periodico telematico Reg. Tribunale di Velletri n. 11/2018

Periodico iscritto alla USPI


Direttore responsabile: Dott. Alessio Ferretti

www.networkfiscale.com     www.commercialista.it 

www.pareretributario.com    www.parerefiscale.com 

www.parerepenale.it         www.parereproveritate.com       

www.parerecivile.com        www.parerepenale.com

www.duediligence.it          www.parerelavoro.com

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2020 by Network Fiscale S.r.l. a socio unico p.i & c.f. 12059071006
Back To Top