15.3 C
Rome
sabato 17 Febbraio 2024

Zone Franche Urbane Fiscali e previdenziali: Da Velletri a Quartu Sant’Elena, no imposte e contributi per imprese e professionisti

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha con la circolare numero 172230 del 9 aprile 2018, ha chiarito le modalità di funzionamento e di accesso alle agevolazioni fiscali e previdenziali, per aziende e liberi professionisti nelle ZFU (Zone Franche Urbane) di Pescara, Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena e Massa – Carrara.

Zone Franche Urbane Fiscali e previdenziali: Da Velletri a Quartu Sant’Elena, no imposte e contributi per imprese e professionisti

Sintesi della Circolare 9 aprile 2018 (in allegato)

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha con la circolare numero 172230 del 9 aprile 2018, ha chiarito le modalità di funzionamento e di accesso alle agevolazioni fiscali e previdenziali, per aziende e liberi professionisti nelle ZFU (Zone Franche Urbane) di Pescara, Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena e Massa – Carrara.

Chi ne può beneficiare

Possono beneficiare delle agevolazioni fiscali e contributive le piccole e microimprese ed i professionisti ubicati nelle ZFU ed in possesso di tutti i requisiti indicati dalla circolare.

In cosa consistono le agevolazioni della ZFU

Le agevolazioni concedibili sono rappresentate dalle seguenti esenzioni fiscali e contributive:

1.      esenzione dalle imposte sui redditi;

2.      esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive;

3.      esenzione dall’imposta municipale propria;

4.      esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

1.     Esenzione dalle imposte sui redditi

Il reddito derivante dallo svolgimento dell’attività del soggetto beneficiario all’interno del territorio della ZFU, fino a concorrenza dell’importo di 100. 000,00 euro per ciascun periodo di imposta e fatto salvo quanto di seguito previsto in termini di maggiorazioni, è esente dalle imposte sui redditi, a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento dell’istanza di agevolazione, nei limiti delle seguenti percentuali:

a.      100%, per i primi cinque periodi di imposta;

b.      60%, per i periodi di imposta dal sesto al decimo;

c.      40%, per i periodi di imposta undicesimo e dodicesimo;

d.      20%, per i periodi di imposta tredicesimo e quattordicesimo.

II limite di euro 100. 000,00 è maggiorato, per ciascun periodo di imposta, di un importo pari a euro 5. 000,00, ragguagliato ad anno, per ogni nuovo dipendente, residente all’interno del Sistema Locale del Lavoro in cui ricade la ZFU e che svolge nella stessa l’attività di lavoro dipendente, assunto a tempo indeterminato dall’impresa beneficiaria.

2.     Esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive

Per ciascuno dei primi cinque periodi di imposta decorrenti da quello di accoglimento dell’istanza di agevolazione, dall’imposta regionale sulle attività produttive è esentato il valore della produzione netta nel limite di euro 300. 000,00, per la determinazione della quale non rilevano le plusvalenze e le minusvalenze realizzate.

3.     Esenzione dall’imposta municipale propria

Per gli immobili situati nel territorio della ZFU, posseduti e utilizzati dai soggetti beneficiari per l’esercizio dell’attività economica, è riconosciuta l’esenzione dall’imposta municipale propria per i primi quattro anni a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento dell’istanza di agevolazione.

4.     Esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente

Relativamente ai soli contratti a tempo indeterminato, ovvero a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi, e a condizione che almeno il 30% degli occupati risieda nel Sistema Locale del Lavoro in cui ricade la ZFU, è riconosciuto, nei limiti del massimale di retribuzione fissato dall’articolo 1, comma 1, del decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali 1° dicembre 2009, l’esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente nelle seguenti percentuali:

1.                         100%, per i primi cinque anni;

2.                         60%, per gli anni dal sesto al decimo;

3.                         40%, per gli anni undicesimo e dodicesimo;

4.                         20%, per gli anni tredicesimo e quattordicesimo.

Soggetti beneficiari delle agevolazioni

Possono beneficiare delle agevolazioni:

a)       le imprese;

b)      i professionisti.

Perimetro delle Zone Franche Urbane

Il perimetro delle ZFU è delimitato dalle sezioni censuarie Istat 2001; il relativo elenco è allegato alla delibera CIPE n. 14/2009 (pdf).

Per ricevere consulenza in merito alle ZFU ed a come conseguire le agevolazioni, contattate il n. 06. 31055924 o inviare mail a zfu@networkfiscale il nostro studio dispone di un locale a Quartu Sant’Elena in zona ZFU, e con un contratto di servizio/concessione spazio (sede legale, domicilio fiscale, unità operativa) può farvi accedere alle agevolazione, purchè la richiesta arrivi entro il 18. 05. 2018 ore 12. 00.

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Dott. Alessio Ferretti

Tributarista Qualificato Lapet ai sensi della Legge 4/2013, referente di Networkfiscale.com, Commercialista.it, Commercialista.com, amministratore e consigliere in varie società. Dottore Commercialista ODCEC di Roma nr di iscrizione AA12304

Profilo completo e Articoli Dott. Alessio Ferretti

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli