18 C
Rome
venerdì 16 Febbraio 2024

Il marchio di impresa: guida ai vantaggi fiscali

Perché il marchio di impresa?

La consulenza alle aziende deve andare oltre le definizioni e tradurle in concetti pratici per mettere a fuoco le soluzioni migliori per la tua attività.

Troveresti al volo sul web la definizione di marchio di impresa: il marchio d’impresa è il segno distintivo della tua azienda. Più dettagliato, invece, l’art. 7 del Codice delle proprietà industriale (CPI): il marchio è una qualsiasi combinazione di segni figurativi, parole, nomi di persone, suoni.

Più che limitarci a spiegarti cos’è un marchio di impresa, e i vari tipi, preferiamo dare risposta alla domanda sul perché conviene registrare il marchio di impresa.

Il marchio di impresa non è un semplice simbolo (parole, forme, colori). E’ una scelta imprenditoriale strategica perché è un mezzo per conseguire un duplice obiettivo:

  • economico – commerciale;
  • e di pianificazione fiscale.

Il marchio come strategia economico commerciale

Devi sapere che una buona grafica del marchio ti permette di promuoverti e distinguerti sul mercato, valorizzando i tuoi prodotti/servizi.

In questo modo conquisterai e manterrai clienti che saranno portati a collegare alla tua impresa i prodotti o servizi con date qualità.

 Il marchio ha, quindi, le caratteristiche per supportare efficacemente anche la tua strategia di marketing, creando un legame tra consumatori e la tua azienda.

Il marchio, dunque, non è un semplice logo, ma un asset immateriale dell’azienda che produce valore economico, incrementando il successo commerciale della tua attività.

Il marchio e la pianificazione fiscale

Il marchio è uno valido mezzo di pianificazione fiscale, cioè per pagare meno tasse.

Ecco gli step per ridurre il carico fiscale della tua impresa e della tua persona fisica:

  1. prima di tutto, dovrai provvedere a registrare il marchio, come persona fisica, presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), ufficio con sede a Roma, competente per la concessione della registrazione;
  2. solo dopo averlo registrato ed essere diventato titolare del marchio, potrai cederne l’utilizzo alla tua impresa, con la quale dovrai sottoscrivere un contratto di licenza del marchio;
  3. l’impresa, ti erogherà un corrispettivo commisurato al fatturato: le royalties.

Seguiti tali passaggi, la pianificazione fiscale si realizza nel modo che segue:

  • tu, in quanto persona fisica titolare del marchio, pagherai meno tasse. In Italia le royalties, derivanti dai marchi, sono compensi parzialmente detassati e redditi diversi cioè non soggetti alla tassazione contributiva Inps;
  • la tua società, che ha in licenza il marchio e che eroga le royalties, le deduce come costi dal reddito di impresa,  riducendo la base imponibile e, quindi, pagando meno tasse.

Se la tua azienda è una srl, come sai, non puoi prelevare denaro finché non vengono divisi gli utili. Lo sfruttamento economico del marchio attraverso il contratto di licenza, ti permette di ottenere liquidità dalla srl sotto forma di royalties che, come detto, presentano tutti i vantaggi fiscali appena descritti.

Possiamo fornirti consulenza mirata ed assisterti dalla fase di registrazione del marchio alla stesura del contratto di licenza, al fine di permetterti di concretizzare la pianificazione fiscale senza incorrere in errori e sanzioni.

Come si registra il marchio di impresa

La normativa italiana ritiene ammissibile la registrazione dei marchi dotati dei requisiti di novità (assenza di marchi identici o simili), capacità distintiva agli occhi del consumatore medio (il logo crea un immediato collegamento tra il prodotto/servizio con l’azienda produttrice), e liceità (la non contrarietà del marchio alla legge, al buon costume, a stemmi o altri segni protetti da convenzioni internazionali).

Il procedimento di registrazione è interamente gestito dall’UIBM e avviene in tre passaggi:

  1. il richiedente presenta la domanda di registrazione, dopo aver pagato le tasse di registrazione e l’imposta di bollo;
  2. l’UIBM pubblica la domanda ritenuta ammissibile sul Bollettino Marchi per tre mesi;
  3. il marchio è ufficialmente registrato, decorsi tre mesi dalla pubblicazione sul Bollettino ufficiale.

La registrazione ti permette di sfruttare economicamente il marchio, nel modo che ti abbiamo spiegato.  Ma non solo.

La tutela del marchio registrato

La registrazione di un marchio consente di esercitare i diritti riconosciuti dall’art. 20 CPI:

  • l’esclusiva all’utilizzo del marchio stesso nel paese o nei paesi in cui è stato registrato, per i prodotti o servizi indicati nella domanda di registrazione (classi);
  • impedire a soggetti terzi (non autorizzati dal titolare che ha effettuato la registrazione) di utilizzare un marchio simile o identico, ad esempio, opponendosi alla sua registrazione. L’opposizione alla registrazione è una procedura amministrativa che consente di richiedere all’UIBM il rigetto di una domanda di registrazione del marchio. Durante la procedura, le parti potranno stabilire se pervenire ad un accordo (in tal caso l’opposizione si estingue) o rimettere la decisione all’UIBM, che si pronuncerà nel merito accogliendo o rigettando l’opposizione. L’opposizione instaura un contenzioso con possibilità di impugnare la decisione UIBM dinanzi alla Commissione dei ricorsi (organo superiore interno all’UIBM) e, in ultima istanza, la decisione della Commissione sarà impugnabile dinanzi la Corte di Cassazione.

Contattaci per cogliere i vantaggi della registrazione del marchio e conoscere altri strumenti strategici per la crescita della tua azienda!

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Redazione Online

Siamo un team di professionisti altamente qualificati nel campo della consulenza fiscale e contabile. Con competenza e professionalità, offriamo soluzioni su misura per le esigenze finanziarie e fiscali dei nostri clienti.

Profilo completo e Articoli Redazione Online

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli