13.1 C
Rome
sabato 17 Febbraio 2024

PACCHETTO TURISTICO E DANNO DA VACANZA ROVINATA

Sig. Weng: Buongiorno Avv. Dong! Sono un cittadino cinese, da tempo residente a Torino. Alcuni giorni fa, io e mia moglie siamo partiti in viaggio per New York. Prima di partire, abbiamo acquistato un “Pacchetto viaggio tutto compreso”, che prevedeva il soggiorno in un albergo vicino Central Park, un’escursione con guida nei luoghi più importanti della città (Empire State Building, Times Square, Tribeca e altri) e, alla fine, una festa. Al nostro arrivo a New York, però, abbiamo avuto una spiacevole sorpresa. L’albergo non si trovava vicino Central Park, ma in un’area molto in periferia. L’organizzazione non prevedeva nessuna escursione nei luoghi più significativi della città e non era previsto nessuna festa finale. Come dobbiamo agire per ottenere il risarcimento che ci spetta?

Sig. Weng: Buongiorno Avv. Dong! Sono un cittadino cinese, da tempo residente a Torino. Alcuni giorni fa, io e mia moglie siamo partiti in viaggio per New York. Prima di partire, abbiamo acquistato un “Pacchetto viaggio tutto compreso”, che prevedeva il soggiorno in un albergo vicino Central Park, un’escursione con guida nei luoghi più importanti della città (Empire State Building, Times Square, Tribeca e altri) e, alla fine, una festa. Al nostro arrivo a New York, però, abbiamo avuto una spiacevole sorpresa. L’albergo non si trovava vicino Central Park, ma in un’area molto in periferia. L’organizzazione non prevedeva nessuna escursione nei luoghi più significativi della città e non era previsto nessuna festa finale. Come dobbiamo agire per ottenere il risarcimento che ci spetta?
Avv. Dong: Buongiorno a Lei, sig. Weng. La Sua posizione è tutelata dal Codice del Turismo (Decreto Legislativo n. 79/2011), il quale prevede, all’art. 43, che in caso di mancato o inesatto adempimento delle obbligazioni assunte con la vendita del pacchetto turistico, l’organizzatore e l’intermediario sono tenuti al risarcimento del danno, secondo le rispettive responsabilità. A tal proposito, secondo la legge si considerano “inesatto adempimento” le difformità dagli standard qualitativi del servizio promessi o pubblicizzati.
Nel caso Suo e di Sua moglie, quindi, la difformità rispetto al servizio promesso nel pacchetto risulta assolutamente evidente, in quanto l’albergo non si trovava a Central Park, ma in uno squallido sobborgo; inoltre, non venivano predisposte né le escursioni presso i luoghi più importanti della “Grande Mela”, né la festa.
In aggiunta a ciò, il Codice del Turismo prevede anche un’altra tipologia di danno che può essere risarcita, il cosiddetto danno da “vacanza rovinata”.
Secondo l’art. 47 del Codice del Turismo, nel caso in cui l’inadempimento o inesatta esecuzione delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico non sia di scarsa importanza (ai sensi dell’articolo 1455 del codice civile), il turista può chiedere, oltre ed indipendentemente dalla risoluzione del contratto, un risarcimento del danno correlato al tempo di vacanza inutilmente trascorso ed all’irripetibilità dell’occasione perduta.
Anche in questo caso, la Sua situazione rispecchia in pieno quello che prevede la norma, in quanto, a causa del comportamento dell’organizzatore del viaggio, Lei e Sua moglie avete goduto della città in misura molto inferiore rispetto a quanto promesso dallo stesso organizzatore, sprecando un’occasione irripetibile.
Nota: il contenuto di questo articolo non costituisce un parere del nostro studio legale, ma ha funzione informativa. In caso di ulteriori richieste, si prega di contattare lo studio legale “Dong & Partners Law Firm” al seguente indirizzo mail: info@donglawfirm. Com

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli