30.7 C
Rome
mercoledì 12 Giugno 2024

Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili 2024

Cos’è la Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili?

La Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili, comunemente chiamata anche “Tassa Camerale”, è un’imposta obbligatoria che devono versare ogni anno le società di capitali (S.p.a., S.r.l., S.a.p.a.), comprese quelle consortili, per la numerazione e bollatura dei libri contabili.

A quanto ammonta la Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili?

L’importo da versare annualmente è pari a:

  • € 309,87 se alla data del 1° gennaio l’ammontare del capitale sociale o del fondo di dotazione non supera l’importo di € 516.456,90.
  • € 516,46 se il capitale sociale o il fondo di dotazione supera tale importo.

 

Quando scade la Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili?

La Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili deve essere versata entro il 16 marzo di ogni anno. Per il 2024, la scadenza cade di giovedì 18 marzo, considerando che il 16 cade di sabato.

Come si versa la Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili?

La Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili può essere versata con le seguenti modalità:

  • F24: utilizzando il modello F24, compilando la sezione “Erario – Tasi, imposte e altri versamenti all’Erario – I.V.A. – I.C.I. – Altri versamenti” e indicando il codice tributo “8016”.
  • Bonifico bancario o postale: effettuando un bonifico su un conto corrente intestato all’Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara, utilizzando la causale “Bollatura e numerazione libri sociali”.

 

Quali sono i libri contabili per cui è dovuta la Tassa di Vidimazione Annuale?

La Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili è dovuta per i seguenti libri contabili:

  • Libro giornale: nel quale vengono registrate tutte le operazioni aziendali, giorno per giorno.
  • Libro degli inventari: nel quale viene redatto l’inventario di bilancio, che rappresenta la situazione patrimoniale e finanziaria dell’azienda alla fine di ogni esercizio.
  • Libri sociali obbligatori: previsti da specifiche leggi o regolamenti, come ad esempio il libro delle adunanze del consiglio di amministrazione o il libro delle assemblee dei soci.
  • Registri contabilità lavori: per le imprese che svolgono attività di costruzione o installazione.
  • Registri fiscali: come il registro dei beni ammortizzabili o il registro delle fatture emesse.
  • Registri di carico e scarico dei rifiuti e le schede tecniche sottoprodotti.

 

Chi è esente dalla Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili?

Sono esenti dalla Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili le seguenti categorie di imprese:

  • Imprese individuali.
  • Società di persone (S.n.c., S.a.s.).
  • Enti non commerciali.
  • Imprese agricole.
  • Imprese con ricavi o compensi inferiori a € 7.750,00.

 

Sanzioni per il mancato pagamento della Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili

Il mancato pagamento della Tassa di Vidimazione Annuale Libri Contabili comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pari a un importo che va dal 100% al 200% della tassa medesima e non inferiore a € 103,00.

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Valeria Ceccarelli

Mi occupo di realizzazioni grafiche digitali e cartacee. 

Sono la responsabile della comunicazione e della sponsorizzazione di Commercialista.it e di altre aziende in diversi ambiti. 

Ho collaborato come editor per diversi volumi aziendali e biografici. 

Attualmente sono laureanda in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Unicusano di Roma.

Profilo completo e Articoli Valeria Ceccarelli

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli