30.7 C
Rome
mercoledì 12 Giugno 2024

Hotel, alberghi, B&B, pensioni, relais, Guest House: come difendersi dagli avvisi di accertamento

Il settore ricettivo, che comprende hotel, alberghi, B&B, pensioni, relais e guest house, è spesso oggetto di controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate. In caso di accertamento, è importante che gli operatori del settore sappiano come difendersi per tutelare i propri diritti e ridurre al minimo il rischio di sanzioni.

Cosa fare in caso di avviso di accertamento

Se ricevete un avviso di accertamento dall’Agenzia delle Entrate, non fatevi prendere dal panico. Esistono diverse azioni che potete intraprendere per tutelare i vostri interessi:

1. Analisi attenta dell’avviso:

  • Leggete attentamente l’avviso di accertamento per comprendere le contestazioni mosse dall’Agenzia delle Entrate.
  • Verificate la correttezza dei dati riportati nell’avviso, come i vostri dati anagrafici, i periodi di imposta contestati e gli importi accertati.
  • Prendete nota delle scadenze per presentare le vostre osservazioni o per aderire all’accertamento con adesione.

2. Richiesta di chiarimenti:

  • Se avete dubbi o perplessità sull’avviso di accertamento, potete richiedere chiarimenti all’Agenzia delle Entrate.
  • La richiesta di chiarimenti può essere effettuata verbalmente o per iscritto.
  • L’Agenzia delle Entrate è tenuta a fornirvi le informazioni e le spiegazioni necessarie per comprendere le contestazioni mosse.

3. Presentazione di osservazioni:

  • Entro il termine indicato nell’avviso di accertamento, potete presentare delle osservazioni all’Agenzia delle Entrate.
  • Le osservazioni devono essere presentate per iscritto e devono contenere le vostre controdeduzioni alle contestazioni mosse dall’Agenzia delle Entrate.
  • Alle osservazioni potete allegare qualsiasi documentazione utile a supportare le vostre argomentazioni.

4. Adesione all’accertamento con adesione:

  • In alternativa alla presentazione delle osservazioni, potete aderire all’accertamento con adesione.
  • L’accertamento con adesione consiste in un accordo bonario tra il contribuente e l’Agenzia delle Entrate che consente di ridurre l’importo accertato e di evitare il contenzioso.
  • L’adesione all’accertamento deve essere presentata entro il termine indicato nell’avviso di accertamento.

5. Ricorso alla Commissione Tributaria:

  • Se non siete soddisfatti dell’esito delle osservazioni o dell’accertamento con adesione, potete presentare ricorso alla Commissione Tributaria.
  • Il ricorso alla Commissione Tributaria deve essere presentato entro 60 giorni dalla ricezione dell’avviso di accertamento o dalla notifica dell’esito dell’accertamento con adesione.
  • Il ricorso deve essere redatto da un professionista abilitato, come un avvocato o un dottore commercialista.

 

Consigli per difendersi dagli avvisi di accertamento

  • Conservare la documentazione contabile in modo ordinato e completo.
  • Emettere fatture e ricevute regolari per tutte le operazioni effettuate.
  • Registrare correttamente i movimenti contabili nei libri contabili obbligatori.
  • Avvalersi della consulenza di un professionista esperto in materia di fiscalità del settore ricettivo.

 

Conclusioni

Gli avvisi di accertamento possono rappresentare un momento di preoccupazione per gli operatori del settore ricettivo. Tuttavia, è importante ricordare che esistono diverse tutele a disposizione dei contribuenti. Seguendo i consigli sopra riportati e avvalendosi della consulenza di un professionista esperto, è possibile difendersi dagli avvisi di accertamento in modo efficace e ridurre al minimo il rischio di sanzioni.

RICHIEDI UNA CONSULENZA AI NOSTRI PROFESSIONISTI

Abbiamo tutte le risorse necessarie per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.
Non esitare, contatta i nostri professionisti oggi stesso per vedere come possiamo aiutarti.
Oppure scrivici all'email info@commercialista.it

Valeria Ceccarelli

Mi occupo di realizzazioni grafiche digitali e cartacee. 

Sono la responsabile della comunicazione e della sponsorizzazione di Commercialista.it e di altre aziende in diversi ambiti. 

Ho collaborato come editor per diversi volumi aziendali e biografici. 

Attualmente sono laureanda in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Unicusano di Roma.

Profilo completo e Articoli Valeria Ceccarelli

Iscriviti alla Newsletter

Privacy

Focus Approfondimenti

Altri Articoli