NOVITÀ SUL LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE! 📌
Menu
  1. Il Network
  2. Fisco e Tributi
    1. abitazione principale
    2. ace (aiuti crescita economica)
    3. adempimenti fiscali
    4. affitti & locazioni
    5. alberghi - hotel - affittacamere - b&b
    6. appalti privati e pubblici
    7. apporti infruttiferi
    8. assegnazione azioni proprie
    9. assegnazioni al socio in natura
    10. assegnazione di beni immobili
    11. autovetture ed automezzi
    12. beni in uso ai soci
    13. cedolare secca
    14. cessione quote srl
    15. cloud
    16. compenso amministratore
    17. comunicazione beni ai soci
    18. conferimento
    19. contabilita' in outsourcing
    20. costi deducibili
    21. credito di imposta
    22. cubatura
    23. detrazioni ed incentivi
    24. dichiarazione
    25. dividendi
    26. domini internet o nomi a dominio
    27. dossier
    28. due diligence
    29. employee benefits
    30. errori in fattura
    31. escort
    32. fatture
    33. finanziamento all'amministratore
    34. fiscalità internazionale
    35. fonti di energia rinnovabili
    36. giochi d'azzardo
    37. guide e vademecum fiscali
    38. impairment test
    39. imposta di registro
    40. imposte saldi ed acconti
    41. imu
    42. indennità di trasferta
    43. interpelli agenzia entrate
    44. inventario
    45. irap
    46. iva imposta valore aggiunto
    47. ivie
    48. leasing
    49. legge di stabilita 2015
    50. manutenzioni
    51. marchio
    52. mediazione tributaria
    53. nuove attivita' ed agevolazioni
    54. obbligazioni nelle srl
    55. operazioni straordinarie
    56. parcella
    57. patent box
    58. perdite fiscali riportabilita'
    59. perdita sistematica
    60. permuta di immobili
    61. piano di risanamento aziendale
    62. prestiti a soci ed amministratori
    63. prima casa
    64. rateizzazioni
    65. ravvedimento operoso
    66. regime dei minimi
    67. rimanenze
    68. rimborso spese
    69. risarcimenti o indennita'
    70. risparmio energetico
    71. ristrutturazioni edilizie
    72. ristoranti e trattorie
    73. ritenute a titolo di acconto
    74. rivalutazione terreni edificabili
    75. rivalutazione immobili
    76. rivalutazione quote e partecipazioni
    77. royalty
    78. scadenze da monitorare
    79. servitù non aedificandi
    80. sigarette elettroniche
    81. societa' estere
    82. societa' tra professionisti
    83. spesometro
    84. srl a capitale ridotto
    85. srl ordinaria
    86. super ammortamento
    87. tassa di vidimazione annuale libri
    88. terreni
    89. yacht & catamarani
  3. Arte & Fisco
  4. Fisco e Contenzioso
  5. Fisco Sport e Non Profit
  6. Fisco ed Agricoltura
  7. Fisco Editoria TV
  8. Tax Credit
  9. Lavoro
  10. E-Commerce
  11. Dogana




Enter Title

Focus

NOVITÀ SUL LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE! 📌

Obbligo di comunicazione

  • 14 gennaio 2022
  • Autore: La Redazione
  • Numero di visualizzazioni: 3859
  • Commenti
NOVITÀ SUL LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE! 📌

Gentile Utente,

La legge 17 dicembre 2021, n. 215, di conversione del decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146 (cd. Decreto Fiscale), ha introdotto un nuovo obbligo di comunicazione preventiva all’Ispettorato del lavoro territorialmente competente per i committenti che si avvalgono di prestazioni di lavoro autonomo occasionale, al fine di svolgere attività di monitoraggio e di contrastare forme elusive nell'utilizzo di tale tipologia contrattuale.

 

Come da nota del Ministero del Lavoro pubblicata in data 11 gennaio 2022, è già attivo l’obbligo di comunicare all’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente le collaborazioni autonome occasionali ex art. 2222 c.c. con le seguenti modalità, contenuti e tempistiche:

1.       MODALITÀ

Comunicazione all’Ispettorato Territorialmente Competente in base al luogo di svolgimento della prestazione, tramite posta elettronica semplice, agli indirizzi elencati nella nota ministeriale allegata;

1.       CONTENUTI

Occorre comunicare quanto segue:

1.       Dati del committente e del prestatore;

2.       Luogo della prestazione;

3.       Sintetica descrizione dell’attività;

4.       Data di inizio della prestazione;

5.       Data di fine della prestazione;

6.       Ammontare del compenso, se stabilito al momento dell’incarico.

1.       TEMPISTICHE

1.       Rapporti ancora da avviare alla data dell’11.01.2022: la comunicazione deve essere effettuata prima dell’inizio della prestazione.

Consigliamo di effettuare, di conseguenza, la comunicazione almeno il giorno prima dell’inizio effettivo della prestazione, come risultante dalla lettera di incarico.

1.       Tutti i rapporti già in corso alla data dell’11.01.2022 (ivi comprese le collaborazioni iniziate dal 21.12.2021 e già cessate) devono essere comunicati entro e non oltre martedì 18.01.2022;

1.       SANZIONI

Da € 500,00 a € 2.500,00 per ciascun lavoratore con comunicazione omessa o ritardata.

 

Trasmettiamo in allegato la Nota del Ministero del Lavoro.

Documenti da scaricare

Stampa

La RedazioneJunior Consultant Silvia Picca

Altri articoli di La Redazione

Contatta autore

Contatta autore

x

Archivio Fiscale

NOVITÀ SUL LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE! 📌

Obbligo di comunicazione

  • 14 gennaio 2022
  • Autore: La Redazione
  • Numero di visualizzazioni: 3859
  • Commenti
NOVITÀ SUL LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE! 📌

Gentile Utente,

La legge 17 dicembre 2021, n. 215, di conversione del decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146 (cd. Decreto Fiscale), ha introdotto un nuovo obbligo di comunicazione preventiva all’Ispettorato del lavoro territorialmente competente per i committenti che si avvalgono di prestazioni di lavoro autonomo occasionale, al fine di svolgere attività di monitoraggio e di contrastare forme elusive nell'utilizzo di tale tipologia contrattuale.

Tax credit per la costituzione di società benefit (SB)

Come far crescere al meglio la propria impresa. I vantaggi fiscali a favore delle imprese che si costituiscono o si trasformano in SB.

Tax credit per la costituzione di società benefit (SB)

Il Governo ha introdotto vantaggi fiscali che, grazie alla deducibilità dei costi sostenuti, incoraggiano la nascita delle SB.

Il credito d’imposta consente di costituire/trasformare la tua società in benefit a costi contenuti e al contempo di utilizzare il credito per pagare le imposte a debito.

Ma le agevolazioni fiscali per incentivare le SB non finiscono qui. Ci sono anche i contributi per le attività promozionali e gli interventi che valorizzano l’attività della società benefit nei rapporti con le amministrazioni nei bandi di gara pubblici.

COMMERCIALISTA.IT: Studio Professionale dell'anno 2021!

Le Fonti Awards

  • 5 gennaio 2022
  • Autore: La redazione
  • Numero di visualizzazioni: 1782
  • Commenti
COMMERCIALISTA.IT: Studio Professionale dell'anno 2021!

Giovedì 25 novembre 2021 si è tenuta, presso una delle location storiche e di maggior fascino e prestigio di Milano, l’undicesima edizione di "Le Fonti Awards".

In tale occasione sono state decretate le eccellenze imprenditoriali e professionali dell'anno, che si sono distinte per l'alta specializzazione e gli ambiziosi progetti attuati.

Guida al fine comune nelle società benefit in Italia

Quale scegliere, realizzarlo e come incide nella scelta dell’oggetto sociale, nello statuto e nell’atto costitutivo.

Guida al fine comune nelle società benefit in Italia

 

Per costituire una società benefit (SB) il primo passo è creare lo statuto e l’atto costitutivo. Avere le idee chiare sul che tipo di attività sociale intraprendere, e con chi, è di sicuro un buon inizio.

Ma solo una solida conoscenza della normativa di riferimento consentirà la stesura dei documenti in modo corretto e senza imprevisti.

Lo statuto è il cuore che regola la vita interna e il buon funzionamento dell’impresa. È bene non lasciare nulla al caso.

Il super green pass. Le nuove regole in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022

Guida aggiornata alle nuove restrizioni del decreto “salva Natale”. Aggiornamento al 05/12/2021

Il super green pass. Le nuove regole in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022

Il nuovo decreto legge (d.l. 26 novembre 2021, n.172) introduce misure per contenere la “quarta ondata” della pandemia Sars-Cov2.

La novità, di maggior interesse è l’introduzione del super green pass/green pass rafforzato che si affiancherà al green pass base.

Qual è la differenza? Il green pass rafforzato è rilasciato esclusivamente ai soggetti vaccinati contro Covid-19 oppure ai guariti. Chi possiede già un green pass per vaccinazione o guarigione non deve scaricare una nuova certificazione.  

Il tampone negativo, dunque, non darà diritto al green pass rafforzato.

RSS

Recapiti e Contatti






Newsletter

Commercialista.it

il fisco facile per tutti

Le nostre Due Diligence

 
   
   
   
 
 
   
   
 
 

SEGUICI SUI SOCIAL

NEWSLETTER SIGNUP Subscribe

CONTATTI

Commercialista.it S.r.l. a socio unico

info@networkfiscale.com  

NUMERO VERDE  800.19.27.56

Capitale Sociale i.v. 10.000

Sede Legale Via Boezio 4c, Roma

Sede operativa per il Lazio,  Via Rocca di Papa n. 26, Albano Laziale  (Roma)

Sede operativa per la Sardegna, Via XX Settembre n. 7  e  9, Quartu Sant'Elena (Cagliari)   

C.F. & P.IVA 12059071006
Iscritta al Registro Imprese di Roma al n. 12059071006
Periodico telematico Reg. Tribunale di Velletri n. 11/2018

Periodico iscritto alla USPI


Direttore responsabile: Dott. Alessio Ferretti

www.networkfiscale.com     www.commercialista.it 

www.pareretributario.com    www.parerefiscale.com 

www.parerepenale.it         www.parereproveritate.com       

www.parerecivile.com        www.parerepenale.com

www.duediligence.it          www.parerelavoro.com

Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2022 by Network Fiscale S.r.l. a socio unico p.i & c.f. 12059071006
Back To Top